Cronaca Foce / Piazzale John Fitzgerald Kennedy

Foce, in migliaia per il Papa: scarseggia l'acqua, qualche malore per il caldo

Si avvicina il momento della messa conclusiva in piazzale Kennedy, e i fedeli iniziano ad accusare le alte temperature nell'attesa dell'arrivo del Pontefice

Caldo, sole a picco e fatica iniziano a farsi sentire nella zona della Fiera, dove migliaia di fedeli sin dalle prime ore della mattina sono arrivati per prendere posto in attesa dell’inizio della messa di Papa Francesco, oggi a Genova per una visita di 10 ore che ha toccato Ilva , Santuario della Madonna della Guardia e Gaslini .

Nelle ore centrali della giornata, complici le alte temperature, si sono verificati diversi malori legati al caldo, e nelle parti più “periferiche” della zona intorno al palco i volontari che si occupano di assistere i fedeli hanno esaurito le scorte d’acqua da consegnare e stanno adesso cercando di reperire nuove bottiglie. In totale erano 100.000 le bottigliette messe a disposizione dagli sponsor, andate velocemente esaurite diverse ore prima dell’arrivo del Pontefice per la messa.

Nessun episodio si è rivelato comunque grave, e la maggior parte dei malori sono stati gestiti dal personale della Croce Rossa e del 118 sul posto, potenziato per l’occasione, e negli ambulatori mobili allestiti appositamente nella zona.

Prosegue intanto “l’esodo” dei fedeli verso piazzale Kennedy: l’area è attrezzata per accogliere circa 70mila persone, 26mila sedute, e i varchi sono stati allestiti già in zona questura per i controlli di sicurezza. Viale Brigate Partigiane è percorribile esclusivamente a piedi, così come corso Marconi. In molti tentano di resistere al sole sotto ombrelli, cappelli e altri “ripari” di fortuna, in attesa che il Papa raggiunga piazzale Kennedy e il palco allestito per la messa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foce, in migliaia per il Papa: scarseggia l'acqua, qualche malore per il caldo

GenovaToday è in caricamento