Cronaca Centro Storico / Vico di Untoria

Eredita appartamenti dalla madre e li affitta a prostitute, indagato ex legionario

Il sequestro ha riguardato tre immobili, comunemente noti come 'bassi', rispettivamente ubicati in vico Boccanegra, traversa di via Garibaldi, vico Untoria e vico Cavigliere

Ieri pomeriggio la polizia, a conclusione di articolata attività investigativa tesa al contrasto dell'esercizio della prostituzione nei vicoli e nelle strade del centro storico di Genova, ha dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo di immobili emesso dal gip del Tribunale di Genova.

Il sequestro ha riguardato tre immobili, comunemente noti come 'bassi', rispettivamente ubicati in vico Boccanegra, vico Untoria e vico Cavigliere.

Le indagini, condotte da personale della Sezione Criminalità straniera e prostituzione della Squadra Mobile unitamente al commissariato Centro e coordinate dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Genova, hanno consentito di far emergere che alcuni dei 'bassi', corredati da servizi igienici, erano stati ceduti in locazione, con contratto regolarmente registrato ma con mutazione della destinazione dell'immobile in quanto accatastati quali negozi, magazzini o laboratori artigianali, a transessuali e donne straniere che li utilizzavano per consumare rapporti sessuali a pagamento.

Gli immobili sono risultati di proprietà di un sessantenne di Genova, ex marittimo ed ex legionario, che è indagato per i reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. L'uomo ha ereditato una cinquantina tra appartamenti e fondi dalla madre.

Gli accertamenti proseguono anche nei confronti di altri soggetti in relazione ad altri immobili, la maggior parte dei quali ubicati nel centro storico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eredita appartamenti dalla madre e li affitta a prostitute, indagato ex legionario

GenovaToday è in caricamento