rotate-mobile
Cronaca

Lodi (Pd): "Genova bloccata dai cantieri autostradali"

Secondo la consigliera Dem, "ancora una volta l'amministrazione ha dimostrato di non essere in grado di prevedere e prevenire questi pesanti disagi ai danni dei cittadini"

Alle ore 14 il consiglio comunale di martedì 30 novembre si è aperto con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta immediata.

"Arrivare in tempo al lavoro, o puntuali a scuola, è sempre più difficile. Da alcuni mesi nelle ore di punta il traffico cittadino deve scontare la presenza di alcuni cantieri aperti nei punti nevralgici della città senza una apparente programmazione". È quanto denuncia la consigliera Cristina Lodi (Pd) che chiede maggiore impegno da parte della Giunta per migliorare sia la viabilità cittadina sia il trasporto pubblico.

Per la giunta ha risposto l'assessore Pietro Piciocchi: "nella sua interrogazione che è arrivata agli uffici non era indicato, come invece ha fatto ora in aula, che si riferiva ai cantieri di Aspi in città. Poiché oggi sostituisco l'assessore Campora, mi farò latore della sua richiesta in quanto mi è stata fornita una risposta che, a questo punto, è parziale e tiene conto solo dei cantieri cittadini non di Aspi".

"Per quanto riguarda il tema del trasporto pubblico, sono state potenziate delle tratte, la metropolitana è gratuita, decisione di ieri, nelle ore non di punta in modo da fluidificare il traffico", conclude Piciocchi.

"Sono giorni di assoluta paralisi del traffico cittadino - replica Cristina Lodi - a causa dei cantieri autostradali che interessano Genova, dove al mattino lavoratori e studenti si ritrovano bloccati per ore e impossibilitati ad arrivare al lavoro e a scuola in orario".

"Purtroppo - prosegue Lodi -, ancora una volta, l'amministrazione ha dimostrato di non essere in grado di prevedere e prevenire questi pesanti disagi ai danni dei cittadini, considerato che il Comune era al corrente da tempo della situazione. Infatti, lo scorso 16 novembre, l'assessore Campora ha partecipato a una riunione con Regione, Autostrade e Mit in cui Aspi ha illustrato il piano dei cantieri sulla rete genovese, evidenziando un'intensificazione dei lavori tra fine novembre e inizio dicembre e prevedendo una successiva sospensione dal 3 al 12 dicembre e dal 20 dicembre al 9 gennaio".

"Di fronte a quanto presentato, era chiaro che si sarebbero prodotte pesanti code e che l'amministrazione avesse il dovere di avvisare i cittadini, prevedere un piano di potenziamento del trasporto pubblico locale e organizzare la polizia locale per facilitare la circolazione nei punti nevralgici - conclude Lodi -. Da quanto vediamo, così non è stato, ci auguriamo che il Comune intervenga subito per tutelare i cittadini nel loro diritto alla mobilità tanto più che i disagi continueranno, pur considerando alcune brevi pause".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lodi (Pd): "Genova bloccata dai cantieri autostradali"

GenovaToday è in caricamento