rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Bogliasco / Via Guglielmo Marconi

Cade nel cimitero di Bogliasco e perde la vita, la Procura indaga sulla manutenzione

Al vaglio degli inquirenti la documentazione relativa agli appalti, ai capitolati d'opera e ai lavori effettuati sulla ringhiera che ha ceduto causando la morte di Italo Colleoni

Prosegue l’indagine sulla morte di Italo Colleoni, il genovese di 49 anni che sabato pomeriggio ha perso la vita cadendo da un muraglione del cimitero di Bogliasco davanti agli occhi del figlio 13enne: la Procura ha aperto un’inchiesta sull’episodio, indagato sulla manutenzione della ringhiera che, stando alle prime ricostruzioni e al racconto del figlio, avrebbe ceduto quando Colleoni vi si è appoggiato, facendolo precipitare di diversi metri.

L’uomo sabato pomeriggio si trovava a Bogliasco per consentire al figlio, grande tifoso della Sampdoria, di visitare la tomba dello storico presidente blucerchiato Paolo Mantovani. In pochi minuti si è però consumata la tragedia: la ringhiera ha ceduto, e Colleoni è caduto per oltre tre metri procurandosi diverse fratture che l’hanno poi portato alla morte. Nessun malore, dunque, come ipotizzato inizialmente e come smentito dall’autopsia, ed è per questo che gli inquirenti hanno deciso di acquisire la documentazione relativa alla manutenzione della ringhiera, i capitolati d’opera e gli appalti, per capire se ci sia stata qualche pecca durante i lavori. 

Una tesi sostenuta a gran voce dai familiari del 49enne, che da subito hanno sottolineato come fossero state fatte già altre segnalazioni sul cattivo stato della ringhiera. Domani, intanto, verranno celebrati i funerali a Bogliasco, con amici e parenti che si riverseranno in chiesa per porgere l’ultimo salute a Colleoni: «Già a partire dalla settimana prossima ci muoveremo per ufficializzare le richieste di risarcimento - ha fatto sapere Nicola Scodnik, avvocato della famiglia - Chiameremo ovviamente in causa il Comune, poi vedremo gli sviluppi nelle indagini della Procura».

Il mondo blucerchiato, intanto, si è stretto intorno alla moglie di Colleoni e ai due figli di 13 e 16 anni: dalla pagina Facebook Sampdoria Scuola Calcio è partita una raccolta fondi per sostenere la famiglia, che in breve tempo è diventata virale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade nel cimitero di Bogliasco e perde la vita, la Procura indaga sulla manutenzione

GenovaToday è in caricamento