menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caffetteria del centro manomette contatore per risparmiare sulla bolletta

Un 45enne genovese, titolare di una caffetteria di corso Buenos Aires, è stato denunciato per furto aggravato in quanto da circa due anni aveva sistemato un magnete sul contatore dell'energia elettrica in modo da alterare i reali consumi

Ha fissato da circa due anni un potente magnete al contatore dell'energia elettrica in modo da far abbassare vertiginosamente le sue bollette. Ieri pomeriggio intorno alle 14 però, un responsabile di zona della Società Enel, insospettito da palesi irregolarità, ha inviato sul posto, una caffetteria di corso Buenos Aires, due suoi dipendenti per verificare l'anomalia.

I due tecnici, sempre in stretto contatto con la loro centrale di controllo, hanno chiesto al titolare dell'esercizio di poter visionare il contatore e costui, un genovese di 45 anni, una volta aperto lo sportello, ha fatto cadere a terra il magnete. In quel preciso momento la centrale di controllo dell'Enel ha segnalato ai suoi dipendenti l'impennata dei consumi del locale, passati da un assorbimento di 5 Kw/h a 14 Kw/h, dimostrando chiaramente l'effetto che il magnete aveva sul contatore stesso.

La volante intervenuta in ausilio dei tecnici ha provveduto all'immediato sequestro del magnete. Per il 45enne è scattata la denuncia per furto aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento