Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità parchi di nervi

Parchi di Nervi, Legambiente contro ruspe e buche: «Ci vediamo in tribunale»

Il Circolo Nuova Ecologia punta il dito contro gli interventi del Comune e promette provvedimenti per il mancato rispetto dei vincoli imposti dalla Soprintendenza sui parchi storici

«Ci rivedremo in tribunale»: è la promessa che il Circolo Nuova Ecologia Legambiente ha fatto al Comune dopo avere visto le condizioni in cui si trovano i Parchi di Nervi dopo Euroflora e nel pieno dei lavori per la promessa risistemazione.

«Ricordate che dicevano che non ci sarebbero stati movimenti di terra, e che nessuno avrebbe camminato sull’erba?», è il commento a corredo di uno scatto che ritrae il prato antistante Villa Serra ridotto a un ammasso di terra mista a zolle d’erba. 

L’accusa è di non avere rispettato gli accordi presi durante l’apposita commissione a Tursi, e soprattutto i vincoli imposti dalla Soprintendenza sui parchi storici. Gli ambientalisti, in particolare, puntano il dito contro l’uso delle ruspe e la movimentazione di terra nei prati. 

E così, Legambiente si prepara a procedere per vie legali: il presidente del Circolo Nuova Ecologia, Andrea Agostini, ha annunciato di avere già incaricato gli avvocati di verificare se ci sono gli esterni per portare il Comune in tribunale. I lavori nel Parchi di Nervi intanto procedono, con l’obiettivo di riaprirlo alla città entro fine mese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parchi di Nervi, Legambiente contro ruspe e buche: «Ci vediamo in tribunale»

GenovaToday è in caricamento