rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Coronavirus

Passaggio in arancione o ancora zona gialla? Questione di decimali

Venerdì 31 dicembre 2021, in base agli ultimi dati, arriverà la decisione. Un lieve incremento o una decrescita dei ricoverati per covid potrebbe spostare gli equilibri

Come spiegato già ieri, i dati decisivi per il cambio di colore delle regioni sono sempre quelli del giovedì. Dunque attenzione particolare alla situazione degli ospedali, che emergerà dal bollettino di questa sera. Domani la decisione in seguito al monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute.

Si finisce in zona arancione con incidenza superiore ai 150 casi ogni centomila abitanti (qui siamo ben oltre), 30 per cento di posti letto occupati nei reparti ordinari e 20 per cento nelle terapie intensive. Secondo il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe relativo alla settimana 22-28 dicembre 2021, in Liguria il tasso di occupazione di posti letto in ospedale da parte di pazienti covid è al 28,8% in area medica e 18,7% in area critica.

Insomma, come detto nei giorni scorsi dal presidente della Regione e assessore alla Sanità, Giovanni Toti, "la zona arancione è dietro l'angolo". Stanto al bollettino diffuso ieri, gli ospedalizzati sono 543, di cui 38 in terapia intensiva. Un lieve incremento di questi due valori vorrebbe dire zona arancione a partire da lunedì 3 gennaio 2022. Viceversa, il passaggio potrebbe essere rimandato di una settimana.

Le altre due regioni che rischiano di passare in zona arancione sono le Marche e la Calabria. Va detto che il sistema a colori dopo l'ultimo decreto ha sempre meno impatto. Serve ormai il super green pass per quasi tutto, quasi ovunque. Serve il super green pass in zona arancione (e non in zona gialla) per: skipass, centri commerciali nei festivi e prefestivi, ristorante (anche albergo) all'aperto, piscine, spogliatoi, palestre e sport di contatto al chiuso e aperto, feste dopo cerimonie, centri culturali, centri sociali e centri ricreativi all'aperto.

In zona arancione per gli spostamenti con un mezzo proprio dal comune di residenza verso altri comuni o fuori regione/provincia autonoma serve il green pass base oppure sono richiesti motivi di lavoro, necessità, salute, oppure, ancora, sono ammessi spostamenti per servizi non sospesi, ma non disponibili nel proprio comune. In zona gialla invece non c'è alcun limite per gli spostamenti in territorio regionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaggio in arancione o ancora zona gialla? Questione di decimali

GenovaToday è in caricamento