Covid, Toti: «Rt sta scendendo, i nostri ospedali segnalano meno pressione»

Bucci: «Notizia buona ma non molliamo la presa, dobbiamo essere ancora più severi e rispettare le norme»

«Segnali incoraggianti, seppur piccoli, arrivano dai nostri ospedali che ci segnalano meno pressione, mentre continuiamo a rafforzare il tracciamento e la medicina territoriale»: così Giovanni Toti, presidente di Regione Liguria, commenta il primo giorno in area arancione.

«Vedere molte saracinesche abbassate, i nostri ristoranti e bar chiusi, o aperti solo per l'asporto, deve essere per tutti noi un ulteriore motivo per rispettare le nuove misure, con prudenza e attenzione in modo da tornare al più presto alla normalità. Dobbiamo fare la nostra parte per aiutare il personale sanitario che lotta in prima linea negli ospedali. Saranno settimane difficili e per vincere dobbiamo essere comunità. Tutti devono rispettare al meglio le regole. Saranno le settimane della responsabilità e del coraggio e nessuno meglio dei liguri saprà dimostrarlo».

Toti durante la conferenza stampa serale ha letto i dati del bollettino odierno, e poi ha aggiunto: «Cala lievemente il numero dei nuovi positivi, c'è un lieve calo nel rapporto tra i tamponi effettuati soprattutto nella città di Genova che avendo toccato il picco in anticipo evidentemente oggi sconta già una fase di "pianura", se non di decrescita».

Per quanto riguarda gli ospedalizzati «il calo della curva si riflette anche su di loro, con solo 6 pazienti in più».

«Non è positivo il numero di deceduti, che è di 33 persone, il dato peggiore che comunichiamo nel nostro elenco: si tratta di persone decedute tra il 27 ottobre e il 10 novembre, ma il numero è comunque pesante. Se noi escludiamo i grandi anziani da questo elenco e le persone con più patologie, oggi avremmo avuto solo 3 morti. Gli altri rientrano nella categoria sopra i 75 anni e con patologie pregresse. Continuo nella mia raccomandazione a queste persone di stare in casa il più possibile ed evitare situazioni di seria gravità. Domani apriranno 24-25 posti letto della nuova struttura del Pronto Soccorso fuori dal San Martino: mi raccomando ancora, si va verso il pronto soccorso solo se è l'ultima possibilità e se la situazione è davvero grave. Da dopodomani inoltre dovrebbero entrare in aiuto attivo molte centinaia di medici sul territorio regionale».

Rt in calo: «Le misure cominciano a produrre risultati»

Per quanto riguarda l'Rt, «il suo calcolo sul nostro territorio rappresenta una buona notizia: l'Rt con cui siamo diventati zona arancione era a 1,47 oggi Alisa ci dice che siamo a 1,10 sulla Liguria. Genova che aveva Rt pari a 1,52 oggi sarebbe a 1,06. È segno probabilmente, ma lo vedremo nei prossimi giorni con lo stabilizzarsi del dato, che le misure prese cominciano a produrre risultati con quel ritardo di 10-12 giorni tipico dell'esito della malattia. Potremo essere sulla buona strada, mi auguro che dopo questi 15 giorni di ulteriore frenata potremmo tornare ad auspicare un ritorno a una parziale normalità se tutti ci comporteremo con serietà e rigore».

Il sindaco di Genova Marco Bucci commenta così l'Rt di Genova: «Notizia buona ma non molliamo la presa, dobbiamo essere ancora più severi e rispettare le norme. È possibile andare in giro a fare acquisti, ad esempio, ma non dobbiamo andarci con persone che non siano conviventi, non bisogna fare assembramenti, se continuiamo così abbiamo la possibilità di abbassare l'Rt e arrivare a un numero che inizia con lo 0, che vuol dire che il contagio sarebbe in diminuzione. Le sanzioni sono diminuite, oggi solo 43 di cui appena una sulle attività economiche, rispetto alle 110-120 dei giorni precedenti è una buona notizia, vuol dire che i cittadini stanno attenti».

Per quanto riguardo il trasporto «oggi abbiamo ricevuto 4 segnalazioni di autobus pieni e le abbiamo imemdiatamentr segnalate all'Amt per i provvedimenti del caso. Chiedo ai cittadini di mandare le loro segnalazioni perché è utile. Vogliamo arrivare a un Rt basso, diamoci una mano, comportiamoci bene, e sicuramente ce la faremo, Adesso dobbiamo impegnarci ancora di più».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • Morta in un incidente, raccolta fondi per la famiglia di Alessandra Parente: donati gli organi

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

Torna su
GenovaToday è in caricamento