Sergio Battelli entra alla Camera come deputato 5 Stelle per la Liguria

Le elezioni politiche 2013 hanno aperto le porte del parlamento al Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo. I deputati liguri sono tre: Matteo Mantero, Sergio Battelli, Simone Valente; mentre al Senato è stata eletta Cristina De Pietro

Genova - Le elezioni politiche 2013 hanno aperto le porte del parlamento al Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo. In Liguria eletta Cristina De Pietro come senatrice e tre uomini uomini, Matteo Mantero, Sergio Battelli, Simone Valente, eletti come deputati alla Camera. Ecco una scheda per scoprire chi è Sergio Battelli, commerciante di Varazze di 30 anni

Ho 30 anni, lavoro presso un negozio di Articoli per Animali a Varazze da circa 10 anni. Sono entrato a far parte del mondo a 5 stelle nel 2009 quando le liste civiche erano ancora allo stato embrionale, ho partecipato come candidato della nostro lista civica 5 stelle certificata "gente comune" alle elezioni comunali del 2009 del Comune di Varazze. Fu un successo, perchè la nostra lista a stelle è stata la prima ad entrare in Comune (con un consigliere). Da allora mi occupo di tutta la parte web e diffusione del nostro blog, che ad oggi conta piu di 150 visite giornaliere e circa 200-250 pagine viste al giorno, è costantemente aggiornato, sfruttando tutto ciò che la rete e i social permettono do fare, sfruttiamo facebook, twitter, instagram, ho creato un'app per android, un social network dedicato a varazze e sviluppo la grafica e le varie pagine del blog. Nel tempo libero ho una band rock, che sia chiama Red Lips (se volete sentire i pezzi https://soundcloud.com/sergiobattelli ).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dichiarazione di intenti per il parlamento:
Come avete potuto leggere dal mio curriculum sono appassionato di nuove tecnologie e web marketing. Sarebbe un sogno, pienamente realizzabile tagliare l'enorme burocrazia che blocca gli uffici per anni, in altri paesi la rete è sfruttata enormemente dalla pubblica amministrazione, in iTALIA purtroppo la maggior parte della gente è vincolata ancora dall'equazione RETE=FACEBBOK, pochi sanno veramente cosa può e quanto può aiutare la rete, è incredibile che molti comuni spendano centinai di euro per telefonarsi con la linea normale tra gli uffici, è incredibile che per mandare un documento devo prendere un'ora per andare in un ufficio che apre 2 ore al giorno, tutta questa prassi deve finire, per rilanciare il paese bisogna rimodernare le infrastrutture, ma questo non significa spedire soldi in più , ma risparmiarli, usando piattaforme nuove, open source, usando le tecnologie che in pochi anni hanno rivoluzionato il mondo. E' tempo di rivoluzionare L'italia e creare la cultura 2.0 anche negli Italiani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, 51 morti in un giorno. I casi positivi sono 2.329

  • Coronavirus, l'intuizione al Villa Scassi: apparecchiature da sub per testare l'efficacia dei ventilatori

  • Coronavirus: i casi positivi sono 2.758, oltre 1.300 i ricoverati

  • Coronavirus: oltre 2.400 casi in Liguria, aumentano i guariti

Torna su
GenovaToday è in caricamento