Comunali Genova, ballottaggio al via: la diretta

Al termine degli scrutini, Marco Bucci (centrodestra) è il nuovo sindaco: battuto Gianni Crivello, candidato del centrosinistra

Genova, come altri 110 Comuni in tutta Italia, è tornata a votare per eleggere il sindaco e Marco Bucci, candidato del centodestra, ha battuto Gianni Crivello, candidato del centrosinistra, ed è stato eletto sindaco del capoluogo ligure. 

Scrutinate tutte le 653 sezioni, Bucci ha ottenuto infatti il 55,24% delle preferenze contro il 44,76% totalizzati da Crivello: il nuovo sindaco è arrivato a Tursi intorno all'1.30 con un folto gruppo di sostenitori che lo ha seguito in corteo.

In Liguria, oltre a Genova, anche Chiavari e La Spezia sono andate al voto: nel primo caso la sfida è stata vinta da Marco Di Capua, che ha battuto il candidato di centrodestra Roberto Levaggi, sindaco uscente; nel secondo Pierluigi Peracchini (centrodestra) ha battuto Paolo Manfredini, candidato del Pd.

A Genova il trionfo di Bucci

Marco Bucci, candidato sindaco del centrodestra, ha battuto il candidato di centrosinistra Gianni Crivello: una vittoria storica per il centrodestra, che non vinceva a Genova da oltre 40 anni.

«Mi aspettavo una vittoria del genere, l’abbiamo sentita da tutti i genovesi, c’è voglia di cambiamento e noi siamo qui per cambiare e parlare a tutti i 585mila genovesi - sono state le prime parole del nuovo sindaco una volta arrivato in piazza Piccapietra per festeggiare - sarò il sindaco di tutti i genovesi, e come sindaco mi occuperò degli interessi e dei benefici di tutti i cittadini genovesi, prenderemo le nostre decisioni sulla base degli input dei cittadini. Dobbiamo tornare ad avere Genova grande, collaboreremo tutti per una grande città».

La sconfitta di Crivello

Visibilmente provato, Gianni Crivello dai Giardini Luzzati ha pronunciato le sue prime parole dopo l’ufficialità della sconfitta: «Più che vincere il centrodestra, siamo noi ad avere perso, il dato che emerge è quello di una richiesta di cambiamento, noi abbiamo le nostre responsabilità, ma si tratta di una sconfitta del centrosinistra a livello nazionale», ha ammesso.

«Non disperdiamo questa esperienza, facciamone tesoro, ricostruiamo da domani la società e il mondo che vorremmo - è stato poi l’appello - Si tratta sicuramente di un risultato inequivocabile, il tentativo di recuperare è stato vano. Posso già dire che noi saremo un’opposizione seria, costruttiva ma dura, come il nostro lavoro è sempre stato. Faccio i migliori auguri a Bucci, ma voglio sottolineare un dato: chi vince è l’astensione, il vincitore vero è lì, poi vengono Bucci e Crivello».

Marco Di Capua vince a Chiavari

Marco Di Capua ha battuto Roberto Levaggi, sindaco uscente di Chiavari: a mezzanotte, con 23 seggi scrutinati su 29, il candidato sostenuto da Lista civica Marco Di Capua Sindaco, Lista Civica Avanti Chiavari, Lista Civica Cambia Con Me e Lista Civica Maestrale ha ottenuto il 54,90% delle preferenze contro il 45,10% di Levaggi. Lo scrutinio si è concluso con il 53,42% (6.301 voti) per Di Capua contro il 46,58% (5.495 voti) di Levaggi.

A seggi chiusi i primi exit poll

Alle 23 i seggi si sono chiusi come previsto, e a votazioni terminate hanno iniziato ad arrivare i primi exit poll: l'istituto Piepoli per la Rai dava da subito Marco Bucci come vincitore tra il 52 e il 56%, Crivello fermo tra il 44 e il 48%. Anche Emg, che ha elaborato i dati per La7, ha dato Bucci avanti al 50,5-54,5%, con Crivello al 45,5-49,5%.

Intorno alle 23.45, con 427 sezioni scrutinate su 653, il Comune di Genova riportava Marco Bucci avanti al 55,36% (72.065 voti) e Gianni Crivello al 44,64% (58.105 voti). I due candidati hanno aspettato i risultati nei rispettivi point elettorali, in piazza Piccapietra e ai Giardini Luzzati. Intorno a mezzanotte, con circa 100 seggi ancora da scrutinare, Bucci restava avanti, oltre il 55%, mentre Crivello è rimasto stabile di poco sotto il 45%.

Numerosi esponenti del centrodestra sono arrivati oggi a Genova per seguire le operazioni di spoglio. Tra loro anche Ignazio La Russa e Daniela Santanché, entrambi entusiasti della vittoria del candidato da loro sostenuto.

L'affluenza

Il dato che salta all'occhio anche in caso del ballottaggio è il calo dell'affluenza, ancora più bassa rispetto al primo turno: alle 19 a Genova, al termine di una giornata dal meteo decisamente variabile, hanno votato il 32,61% degli aventi diritto, contro il 35,07% delle elezioni dell'11 giugno. Anche a Chiavari la percentuale scende, 36,90% contro 40,61%. Alle 23 sono arrivati i dati definitivi sull'affluenza: a Genova ha votato il 42,66% degli aventi diritto contro il 48,39% del primo turno. a Chiavari ha votato il 48,39% degli aventi diritto, contro il 54,55% del primo turno. Alla Spezia ha votato il 46,50% degli elettori, il primo turno la percentuale era stata del 55,35%.

L'affluenza alle 12 

L'affuenza alle 19

L'affluenza alle 23

I candidati di Genova al voto

Il primo ad andare ai seggi per votare, in questa domenica di ballottaggio, è stato Marco Bucci. Poco dopo le 8 il candidato di centrodestra si è presentato al seggio di Carignano in abiti sportivi, scuri, ha tracciato al sua preferenza sulla scheda e ha posato sorridendo per uno scatto condiviso poi su Facebook. Intorno alle 10 è stato invece il turno di Gianni Crivello, che ha votato nel seggio di via Linneo della Scuola Elsa Morante, a Rivarolo.

Il congedo di Marco Doria su Facebook

Nel tardo pomeriggio di domenica, a votazioni ancora in corso, il sindaco uscente Marco Doria ha affidato a Facebook una lettera di congedo non senza togliersi qualche “sassolino” dalle scarpe: «Al termine di questa esperienza mi piace pensare a una bella canzone del mio autore preferito, Francesco Guccini. Mi riferisco a Cirano, che trova sul suo cammino personaggi squallidi e opportunisti, ma che non smette di sognare e di pensare a un mondo migliore e anche all’importanza degli affetti», ha scritto Doria al termine di un lungo post in cui ha elencato «alcuni punti centrali del lavoro svolto. Ricordando però innanzitutto il contesto in cui ho dovuto operare: quelli dal 2012 a oggi sono stati anni di crisi economica, lunga, pesante e non conclusa; una crisi che ha creato disagio sociale. Sono stati anni di tagli da parte dello Stato al bilancio del Comune - al bilancio di tutti i Comuni italiani -. Sono stati anni di crisi della politica e di disgregazione delle formazioni politiche che conoscevamo. Non pochi eletti in consiglio comunale nella mia maggioranza, che si erano presentati agli elettori dietro il mio programma, sono transitati con disinvoltura all’opposizione. Non è stato dunque facile svolgere il proprio compito, ma credo che alcuni risultati si siano raggiunti».

Il post di Alice Salvatore: «Ho rifiutato la scheda, mio voto annullato»

Alice Salvatore, portavoce del Movimento 5 Stelle in Regione e sostenitrice di Luca Pirondini alla carica di sindaco, ha raccontato su Facebook di essere andata al seggio «col cuore pesante. Ho richiesto al Presidente di seggio di poter rifiutare la scheda elettorale e mettere a verbale: “Per non dover votare il meno peggio”. Ho così assolto il mio dovere civico di cittadina, il timbro sulla mia tessera elettorale lo testimonia, la mia scheda viene inserita fra le schede annullate speciali, con due righe tirate sul fronte e sul retro con tanto di timbro da entrambe le parti, perché appunto con questo atto politico di protesta civile risulto comunque tra i votanti. Il diritto di voto è sacro e va onorato. Ed è nostro compito anche manifestare il nostro dissenso con atti pubblici di protesta, pur senza rinunciare ai nostri diritti». 

L'affluenza del primo turno 

Lo scorso 11 giugno, data della prima votazione, a Genova aveva votato il 48.3% degli aventi diritto contro il 55,52% delle elezioni del 2012. Il balottagglio del 2012 aveva fatto registrare il voto del 39,09% degli elettori. Nel dettaglio, al primo turno i candidati sindaco oggi al ballottaggio avevano totalizzato:

- Marco Bucci, 38,80% delle preferenze (pari a 88.781 voti)

- Gianni Crivello, 33,39% (pari a 76.407 voti)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Le orche non lasciano il porto: «Hanno perso peso». Si cerca il corpo del piccolo

  • Timori e speranze per le orche "genovesi", porto in continuo monitoraggio

Torna su
GenovaToday è in caricamento