Zapata e Tdn, settantamila euro di debiti verso il Comune

Il Terra di Nessuno ha fatto ricorso al Tar contro lo sgombero e il tribunale amministrativo deve fissare la data della pronuncia. Il Comune si è detto fiducioso sull'esito della vicenda

Tempi duri per i centri sociali genovesi, Terra di Nessuno e Zapata in particolare, entrambi morosi nei confronti del Comune di Genova. Quest'ultimo è in attesa della pronuncia del Tar circa lo sgombero del centro sociale Tdn in via Bartolomeo Bianco, al Lagaccio.

«Indipendentemente dall'esito del ricorso al tribunale - dichiara il consigliere comunale della Lega, Davide Rossi -, il Comune rivendicherà gli oltre 9mila euro di debiti che il centro sociale ha nei confronti della civica Amministrazione. Come riferito dall'assessore competente, rispondendo alla mia interpellanza, la giunta sarà intollerante nei confronti di un centro sociale che, oltre alla morosità suddetta, disturba la quiete pubblica con rumori fastidiosi a tutte le ore che minano la tranquillità del tessuto sociale.

«Inoltre - conclude Rossi -, siccome stanno volgendo al termine i lavori agli ex Magazzini del Sale occupati in precedenza dal centro sociale Zapata, ho chiesto alla giunta di tenere una linea di intransigenza circa eventuali nuove occupazioni abusive, considerando gli oltre 60mila euro di debiti che lo stesso ha nei confronti del Comune».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento