Cronaca Foce / Via Giuseppe Casaregis

Minacciate di morte e picchiate: due casi di violenza sulle donne in una notte

Un uomo di 54 anni ha puntato un coltello da macellaio al petto della compagna durante una lite, un 46enne si è scagliato contro la moglie e anche contro i poliziotti intervenuti per sedare la lite

Due casi di violenza sulle donne a Genova a poche ore dal femminicidio commesso in un appartamento di via Furlani, a Montesignano. Vittime, in entrambi i casi, le compagne di due uomini che le hanno minacciate di morte e picchiate durante una lite.

Il primo caso è avvenuto in via Casaregis, dove le volanti della questura sono intervenute dopo la richiesta di aiuto di una donna che ha raccontato di essere stata minacciata di morte dal compagno ubriaco, un 54enne che le ha puntato un coltello da macellaio al petto ed è fuggito quando l’ha sentita chiedere aiuto.

L’uomo è stato rintracciato in strada e portato in questura, dove all’improvviso si è scagliato contro un agente ferendolo.

Sempre nel corso della stessa nottata, a distanza di una mezz’ora dall’intervento precedente, gli uomini delle volanti e del commissariato Centro sono stati poi inviati dalla sala operative in via Poggi, a Pontedecimo, per sedare una violenta lite familiare. Appena gli agenti sono arrivati a casa della coppia l’uomo, un 46enne, li ha accolti con insulti e minacce per poi colpirli con pugni e calci, slogando a uno il polso.

Il 46enne è stato ammanettato a fatica e fatto salire sull’auto di servizio, ma durante il tragitto verso la questura ha nuovamente dato in escandescenze spaccando il vetro posteriore e cercando di lanciarsi fuori dalla macchina in movimento, senza mai smettere di imprecare contro i poliziotti.

Entrambi sono stati giudicati sabato mattina con rito direttissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacciate di morte e picchiate: due casi di violenza sulle donne in una notte

GenovaToday è in caricamento