rotate-mobile
Cronaca

Auto 'fantasma' in mano a criminali, denunciato prestanome

Nei guai un trentenne, risultato intestatario di 47 veicoli. L'uomo aveva aperto una partita Iva per commerciare auto usate, ma di fatto non ha mai svolto l'attività

La polizia di Stato di Genova ha individuato e segnalato, in stato di libertà, alla Procura di Genova un trentenne straniero per i reati di falsità materiale commessa in atti pubblici e truffa in quanto ritenuto un prestanome per l'intestazione fittizia di 47 auto fantasma.

In particolare, al termine di un'attività investigativa effettuata dagli operatori della polizia stradale di Genova, si è scoperto che il trentenne, nel 2016, aveva aperto una partita Iva per il commercio di veicoli usati, attività di fatto non svolta, visto che la sede della società era un fondo non attrezzato, sito in val Polcevera e che dalla data di apertura dell'attività non risultava aver venduto alcun veicolo.

Di fatto il soggetto acquistava i veicoli sfruttando le agevolazioni fiscali previste per i commercianti d'auto e, dopodiché, 'cedeva' i veicoli a soggetti dediti ad attività delittuose, contribuendo inoltre a creare un grave pericolo per la circolazione stradale, trattandosi di veicoli, che, oltre ad essere privi di copertura assicurativa, non erano stati sottoposti a revisione.

Gli operatori della Polstrada hanno così dato esecuzione a 47 provvedimenti di sequestro dei veicoli e denunciato a piede libero l'uomo, poi segnalato anche al Pra di Genova per il blocco anagrafico e alla Camera di Commercio per la cancellazione della partita Iva. Lo stesso, grazie all'attività svolta dai poliziotti della stradale di Genova non potrà più intestarsi in futuro altri veicoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto 'fantasma' in mano a criminali, denunciato prestanome

GenovaToday è in caricamento