Campo nomadi in Valpolcevera, l'assessore promette: «Chiusura definitiva»

Sollevato in consiglio comunale il problema del campo che sorge nella zona adiacente la ferrovia e la piscina Foltzer di Rivarolo: «A breve un provvedimento, poi vigileremo»

Il problema del campo nomadi in via Argine Polcevera verrà risolto “definitivamente”: questa la promessa che l’assessore alla Legalità, Elena Fiorini, ha fatto ieri in consiglio comunale parlando della situazione che si è venuta a creare a Rovarolo, nello spazio vicino alla ferrovia e alla piscina Foltzer.

A sollevare la questione a Tursi sono stati Cristina Lodi (Pd) e Mauro Muscarà (M5S), che hanno sottolineato che «il campo è abusivo, e dunque non dovrebbe esserci. La Valpolcevera è molto accogliente - ha spiegato Lodi - ma questo campo in particolare crea un doppio problema per la sicurezza», non soltanto per la mancanza di servizi per chi lo abita, ma anche in vista del prossimo autunno, trovandosi in zona a rischio alluvionale.

“E’ necessario conciliare le esigenze della sicurezza delle persone che vivono nel campo, tra cui donne e bambini, con quelle della popolazione del quartiere”, è stata la replica dell’assessore Fiorini, che ha confermato di essere al lavoro su un provvedimento che «risolva definitivamente il problema. In via Argine Polcevera abbiamo già notificato dei provvedimenti affinché le roulotte vengano rimosse, poi adotteremo provvedimenti per evitare che i campi già chiusi vengano riaperti, per esempio impegnando la polizia municipale a sorvegliare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Corso Europa, identificate le due vittime

  • Corso Europa, auto si ribalta e prende fuoco: due morti

  • Dopo vent'anni di attività chiude Foot Locker

  • I migliori ristoranti sushi all-you-can-eat di Genova: la guida 2020

  • Il meglio del weekend a Genova: Hogwarts Express, focaccette di Crevari, teatri e tanto altro

  • Aggredita e rapinata da tre giovani mentre rientra a casa

Torna su
GenovaToday è in caricamento