Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Traffico di rifiuti, perquisizioni dei carabinieri: 10 denunce

Le verifiche dei militari, durate più di un anno, hanno portato alla denuncia, a vario titolo, di 10 persone ed altrettante aziende

Durante la notte e nella prima mattina di giovedì 2 febbraio i carabinieri di Genova - insieme con quelli di Alessandria - hanno effettuato parecchie perquisizioni nei confronti di società che operano nel settore delle asfaltature e della gestione dei rifiuti nelle due province. Queste aziende sono state coinvolte in un'indagine durata più di un anno sul traffico di rifiuti, condotta dai militari del Nucleo Operativo Ecologico, e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Genova. Il bilancio è di 10 persone e altrettante aziende denunciate.

Il video dell'operazione.

Il provvedimento scaturisce da controlli effettuati dal NOE genovese, che hanno permesso di individuare una serie di condotte criminali finalizzate a gestire abusivamente ingenti quantità di rifiuti. La tecnica consisteva nel produrre fresato di asfalto che - anziché venire recuperato nelle modalità previste dalla legge - veniva conferito ad altre ditte facenti capo alle persone sottoposte a indagini, che lo utilizzavano senza alcun tipo di trattamento. Si parla dunque di smaltimento illecito di rifiuti speciali non pericolosi.

Ad essere perquisite sono state le sedi operative di varie aziende del settore che, insieme, erano riuscite a costituire un vero e proprio sistema, ben rodato e collaudato, che permetteva di conseguire profitti illeciti ben superiori a quelli ottenibili operando secondo le normative sul trattamento e recupero dei rifiuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di rifiuti, perquisizioni dei carabinieri: 10 denunce

GenovaToday è in caricamento