rotate-mobile
Cronaca San Fruttuoso / Via Luca Cambiaso

Maddalena, un bando per la rinascita del Teatro Altrove

Pubblicato dal Comune, invita associazioni, società e aziende a inviare proposte per riqualificare e valorizzare lo storico edificio diventato contenitore culturale, chiuso da ottobre 2018

A quasi un anno dalla chiusura, e dopo i tanti appelli lanciati dalle associazioni e dai residenti, arriva una buona notizia per il Teatro Altrove, gioiello della Maddalena da sempre poco valorizzato. Il Comune di Genova, infatti, ha pubblicato un bando finalizzato proprio alla valorizzazione del cinquecentesco Palazzo Fattinanti Cambiaso che sorge nell’omonima piazza, annunciando che le proposte dovranno essere inviate entro il 16 settembre.

Tursi è alla ricerca di proposte per valorizzare quello che viene definito uno “spazio polivalente quale connettore culturale e sociale in grado di attrarre dentro il quartiere la restante parte della città e capace di entrare, con un’offerta qualificata, nella rete teatrale cittadina e nazionale”. Il progetto verrà sviluppato sulla base di una partnership pubblico/privato che potrebbe ruotare intorno a spettacoli teatrali, cinematografici e musicali (la platea può ospitare 85 persone), eventi legati al cibo e all’enogastronomia (la struttura è dotata di un ristorante con annessa cucina), laboratori e mostre, cui potrebbero aggiungersi eventi privati. 

Le associazioni e le aziende che decideranno di partecipare dovranno allegare alla proposta un piano triennale e indicare nel dettaglio le modalità con cui contento di riqualificare e valorizzare l’Altrove. Le domande verranno analizzate da un’apposita commissione, e i risultati verranno diffusi a partire dal 15 ottobre.

Chi verrà selezionato avrà una serie di obblighi da rispettare: innanzitutto il sostenimento di tutti i costi per licenze, autorizzazioni e per la messa in funzione dell’impianto di riscaldamento (attualmente non funzionante), cui si aggiunge una programmazione particolarmente ricca soprattutto nel fine settimana, in cui almeno 30 giornate annuali  saranno destinate, a titolo completamente gratuito, alle attività proposte dal Comune di Genova. Che dal canto suo concederà a titolo gratuito l’immobile, si farà carico delle bollette elettriche sino al 31 dicembre 2020, e sosterrà la proposta con un contributo di 20mila euro “a parziale copertura delle spese sostenute in fase di avvio, inclusi gli eventuali costi per la messa in funzione dell’impianto di riscaldamento”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maddalena, un bando per la rinascita del Teatro Altrove

GenovaToday è in caricamento