Cronaca Centro / Via di Porta Soprana

In cima a Porta Soprana a mani nude, l'impresa di Tazio Il Biondo

Una iniziativa per la valorizzazione e la promozione del Museo di Sant'Agostino che gestisce anche Casa di Colombo e Porta Soprana

Ieri pomeriggio, mercoledì 26 agosto, il climber Tazio Gavioli, noto a livello internazionale, ha scalato a mani nude – utilizzando solo scarpe di gomma e corde di sicurezza – il lato esterno della torre nord di Porta Soprana, quello che dà verso la casa di Colombo.

L'evento si è svolto nel contesto della convention nazionale del benessere “SempreAttivi” e fa parte delle iniziative per la valorizzazione e la promozione del Museo di Sant'Agostino che gestisce anche Casa di Colombo e Porta Soprana.

È l'ennesima impresa di urban climbing del trentaduenne climber di Cavezzo (Modena) già autore delle scalate della Ghirlandina di Modena e del Palazzo dei Diamanti a Verona. Fra le caratteristiche di Gavioli, noto anche con il nome d'arte di Tazio Il Biondo, vi è la sua capacità di unire all'arrampicata le sue doti di bodybuilder e ginnasta.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In cima a Porta Soprana a mani nude, l'impresa di Tazio Il Biondo

GenovaToday è in caricamento