menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accusato di stupri seriali in Francia, bloccato a Sampierdarena

Mourad Jeridi, 31 anni, è indagato per una serie di violenze ai danni di prostitute commesse nella zona di Cannes: fuggito venerdì, è stato intercettato e arrestato sabato mattina nel capoluogo ligure

Si era rifugiato in un hotel economico di Sampierdarena sperando di riuscire a evitare la cattura e ad arrivate in Tunisia, ma Mourad Jeridi, 31enne nato a Cannes e indagato per almeno 4 stupri commessi ai danni di prostitute negli ultimi 5 anni, alla fine è stato trovato e fermato dagli investigatori della Squadra Mobile di Genova.

I poliziotti del dirigente Marco Calì, coordinati dalla procura di Genova, hanno lavorato a stretto contatto con la procura di Cannes e gli agenti della Police Nationale francese, che hanno fornito loro indicazioni utili a rintracciare Jeridi. Il 31enne è accusato di avere stuprato almeno 4 prostitute nel periodo compreso tra il giugno 2014, e l’11 maggio scorso, fatti tutti avvenuti nella zona di Cannes. Segni particolari, il fatto che utilizzasse sulla propria auto un lampeggiante blu e sfoggiasse una pistola di grosso calibro - dotazione in uso alla polizia francese - per avvicinare le prostitute e costringerle poi, con violenze e ricatti, ad avere con lui rapporti sessuali a bordo dell’auto.  

L’ultima violenza è stata quella che, venerdì, l’ha spinto a lasciare la Francia in macchina, direzione Liguria, per sfuggire alla polizia. Arrivato a Genova il 31enne ha affittato una stanza in un hotel di Sampierdarena e ha prenotato un biglietto sulla prima nave per la Tunisia con partenza sabato pomeriggio. A tradirlo è stata proprio l’auto, rapidamente identificata e rintracciata a poca distanza dall’albergo: sabato mattina è scattato il blitz condotto dai poliziotti della Mobile insieme con i colleghi della Digos, della Polizia di Frontiera Marittima di Genova e con la partecipazione di personale della Polizia Nazionale Francese, appositamente arrivato a Genova nelle prime ore del mattino.

Jeridi è stato bloccato mentre stava per salire in auto diretto verso il terminal traghetti, perquisito insieme con la macchina dagli agenti della Scientifica, arrestato e poi trasferito nel carcere di Pontedecimo a disposizione delle autorità italiane e francesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento