menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Slitta la chiamata dei precari della scuola: è la terza volta dall'inizio dell'anno scolastico

Ennesimo rinvio, comunicato all'ultimo minuto, per gli insegnanti della scuola primaria e secondaria: classi ancora da formare a oltre un mese dall'avvio delle lezioni

Bambini di 3 anni che devono ancora cambiare insegnante subito dopo l'inserimento, dopo che il provveditorato agli studi rimanda per la terza volta l'assegnazione del personale docente delle scuole primarie e dell'nfanzia. La convocazione era prevista per questa mattina al liceo Barabino, dove saranno invece date soltanto le nomine per il sostegno.

La comunicazione del rinvio è stata pubblicata sul sito dell'ufficio scolastico regionale nel pomeriggio di ieri, cogliendo di sorpresa, per la terza volta, i docenti che avevano anche dovuto richiede permesso o ferie per essere presenti oggi. Le cattedre saranno date agli iscritti in graduatoria, che andranno a sostituire gli insegnanti che sono al momento in classe: «Il sostegno parla di soggetti con gravità - spiega Luciano Andreacchio, sindacalista CGIL - a cui non puoi cambiare personale tutti i giorni».

La sensazione, tra gli addetti ai lavori, è quella di insegnanti trattati come pacchi postali e studenti che perdono la continuità didattica perché le convocazioni dovevano essere fatte prima dell'inizio dell'anno scolastico. Stando all'ultima comunicazione, la chiamata è ora rinviata di un ulteriore settimana: «Quest'anno a Genova la mancanza d'insegnanti è diventata epidemica - continua Andreacchio - le famiglie sono furiose e le scuole impotenti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento