rotate-mobile
Cronaca

Poste, il Tar: «Legittima la chiusura degli sportelli a Genova»

Con la pronuncia del tribunale amministrativo, si chiude una vicenda che ha avuto inizio nel dicembre 2019 e che ha visto coinvolti molti cittadini di diversi quartieri e il Comune di Genova

Il Tar della Liguria ha dato ragione a Poste sul piano di razionalizzazione degli sportelli. Secondo il tribunale amministrativo, l'azienda ha rispettato l'obbligo di garantire al 75% della popolazione uno sportello nel raggio di tre chilometri.

La vicenda ha inizio nel dicembre 2019 quando la direzione genovese di Poste annuncia la chiusura, dal febbraio successivo, di sei sportelli a Sestri Ponente, Campi, Lagaccio e nel centro storico. Il Comune aveva fatto subito ricorso al Presidente della Repubblica e nel giugno 2020 la questione è passata nella mani del Tar.

«Per ciascuno degli sportelli chiusi - si legge nella sentenza - ne esistono altri due nel raggio di due chilometri». L'unico ufficio per cui l'azienda decise di rinunciare alla chiusura è quello di Apparizione, ammettendo che il disagio per i cittadini sarebbe stato notevole.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste, il Tar: «Legittima la chiusura degli sportelli a Genova»

GenovaToday è in caricamento