Piazza Banchi: ubriaco urla e insulta i poliziotti, in centrale passa alle minacce

Anche nella sede della Polizia Locale l'uomo ha continuato a opporre resistenza e a minacciare gli agenti ed è stato arrestato, poi ha orinato in cella

Gli agenti del reparto "Sicurezza Urbana" della Polizia Locale hanno arrestato un italiano di 44 anni che, visibilmente ubriaco, molestava i passanti in piazza Banchi, intorno alle 18.30. L'arresto è scattato a causa della reazione dell'uomo nei confronti delle forze dell'ordine intervenute per farlo smettere.

L'uomo, nonostante fosse molto alterato, stava continuando a bere alcol in piazza Banchi, nel centro storico di Genova a due passi dalla zona del Porto Antico. Quando gli agenti della Locale si sono avvicinati per farlo smettere di molestare i passanti, si è gettato a terra e ha cominciato ad urlare, insultare e a dare in escandescenze. Con fatica gli operatori sono riusciti a farlo salire sull'auto di servizio per portarlo in piazza Ortiz per identificarlo. Anche nella sede della Polizia Locale l'uomo ha continuato a opporre resistenza e a minacciare gli operatori ed è stato quindi arrestato, accusato di oltraggio, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Per concludere la serata ha peggiorato la situazione decidendo anche di orinare all'interno della cella in cui era stato rinchiuso. Al processo per direttissima l'arresto è stato convalidato e il giudice ha deciso per lui l'obbligo di firma.

«Continuiamo a fare pressing sulle persone che non rispettano le regole e minano la vivibilità della città - commenta l'assessore alla Sicurezza Urbana Stefano Garassino - in questo caso in una delle zone più commerciali e turistiche, dove ci sono molti negozi e a pochi passi dal Porto Antico. Proprio in piazza Banchi abbiamo trovato, ormai quasi tre anni fa, una situazione di forte degrado, collegata a quella di Sottoripa dove si trovavano locali che vendevano alcol a fiumi e dove le condizioni ambientali favorivano assembramenti di ubriachi e spacciatori. Diverse attività che vendevano alcol anche alle persone in stato di ebbrezza sono state chiuse, in accordo con i residenti e i commercianti i voltini sono stati imbiancati e sono state sistemate nuove luci e telecamere. Anche le conseguenze della cattiva frequentazione di Sottoripa sui territorio vicino si sono alleggerite, anche grazie ai dissuasori di seduta voluti dal Municipio Centro Est sulla Loggia di Banchi. La sua parte l'ha fatta anche una della piazza che, su nostra richiesta, ha installato dissuasori sulle finestre al piano strada dove gruppi di persone moleste si sedevano trascorrendo lì tutta la giornata. I ripetuti interventi della Polizia Locale, in parte insieme alle forze dell'ordine, hanno alleggerito la situazione, anche se c'è ancora tanto da fare e non bisogna allentare i controlli perché si rischierebbe di perdere il terreno guadagnato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due trattorie di Genova tra le migliori in Italia, secondo la classifica di "Repubblica Sapori"

  • I 17 ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Tragedia in via Piacenza: uccide la moglie e si getta dal balcone

  • San Martino, nuove regole per il pronto soccorso: un solo accompagnatore e con il pass

  • È febbraio ma sembra primavera: a Genova si fa il bagno in mare

  • Ladro entra in casa nella notte: 17enne difende la sorellina e lo mette in fuga

Torna su
GenovaToday è in caricamento