Cronaca

Oltre 100mila foto e video pedopornografici sul computer, arrestato 45enne

L'uomo condivideva foto e video con altri pedofili, alcuni residenti all'estero: fondamentale per incastrarlo la collaborazione con detective americani

Oltre 100mila file pedopornografici archiviati sul computer, catalogati con estrema cura e condivisi online in una rete di pedofili: è quanto hanno trovato gli investigatori del compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Genova a casa di un 45enne italiano, per cui è scattato l’arresto immediato.

Stando agli accertamenti dei poliziotti, l’uomo aveva meticolosamente cercato i file in rete, li aveva scaricati e poi archiviati - definendosi anche “un catalogatore compulsivo” - per condividerli con altri pedofili, in certi casi residenti anche all’estero. 

L’inchiesta è stata portata avanti anche grazie alla cooperazione internazionale tra forze di polizia, coordinata dal Servizio della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma: gli investigatori della Postale di Genova, in contatto con detective americani, hanno sviluppato un’articolata indagine che ha consentito di individuare nel 45enne la persona che aveva scaricato e condiviso raccapriccianti video e foto. 

Vista l’entità del materiale sequestrato, i poliziotti stanno ancora analizzando i file per tentare di scoprire quanti più elementi in grado di fornire indizi sull’identità non soltanto dei fruitori, ma anche degli autori. Soltanto un mese fa sempre gli investigatori della Postale avevano individuato e arrestato un altro pedofilo seriale, un operaio 40enne che nel computer custodiva 8mila file video e foto pornografici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 100mila foto e video pedopornografici sul computer, arrestato 45enne

GenovaToday è in caricamento