menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oltre 8mila file pedopornografici in casa, arrestato operaio 40enne

L'uomo, già condannato per violenza sessuale su alcune donne, tra cui anche una minore, aveva in casa migliaia di foto e video di bambine, alcuni molto violenti

Più di 8.000 tra foto e video pedopornografici nascosti nel computer, meticolosamente archiviati a seconda della “tipologia”: la scioccante scoperta a casa di un 40enne genovese, di professione operaio edile, arrestato dalla Polizia Postale di Genova su ordinanza emessa dal tribunale di Genova.

L’uomo, che in passato era già stato condannato per tentata rapina e violenza sessuale ai danni di diverse donne, tra cui anche una minorenne, era finito nel mirino degli investigatori proprio per il suo passato e per il possesso di materiale informatico illegale. 

Gli indizi raccolti dalla Postale hanno convinto il pubblico ministero Gabriella Dotto, che ha chiesto e ottenuto dal giudice per le indagini preliminari un provvedimento di custodia cautelare in carcere alla luce della pericolosità sociale del 40enne: a casa sua, durante la perquisizione, gli agenti hanno trovato oltre 8000 file pedopornografici catalogati a seconda dell’età delle bambine (alcune molto piccole) e della tipologia dei video, in certi casi molto violenti.

L’uomo è stato arrestato e trasferito in carcere, il materiale è stato invece sequestrato e in queste ore è al vaglio degli investigatori per cercare di risalire a fornitori e destinatari di quello che potrebbe rivelarsi un vasto giro di pornografia infantile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

  • Costume e società

    Genova, quando i bambini andavano al mare con le "braghe redoggiae"

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento