rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Multe arretrate in arrivo, il Comune vuole fare cassa

Il Comune di Genova ha affidato agli uffici di Equitalia la riscossione di multe e sanzioni per oltre 57 milioni di euro. Per lo più si tratta di violazioni del codice della strada accertate dalla municipale tra il 21 marzo 2009 e il 20 marzo 2010

Genova - Mentre il parlamento decide sulla data di scadenza dell’obbligo per le amministrazioni di usufruire dei servizi di Equitalia, il Comune di Genova mette le mani avanti, riempiendo di lavoro gli uffici locali di Equitalia. Cosa significa: Tursi ha incaricato la società di riscuotere multe e sanzioni per oltre 57 milioni di euro.

Genovesi avvisati insomma. Dalle prossime settimane molti cittadini vedranno recapitarsi le cartelle inerenti pendenze varie con l'amministrazione. Per la maggior parte si tratta di violazioni del codice della strada accertate dalla polizia municipale tra il 21 marzo 2009 e il 20 marzo 2010 per un importo che si aggira intorno ai 41 milioni e 707 mila euro.


Consistente anche la cifra derivante da chi è finito incautamente con le ruote del proprio veicolo sulle corsie gialle. Si parla di multe totali per quasi dieci milioni di euro. Oltre un milione e 700 mila euro l'ammontare delle infrazioni contestate nello stesso periodo dagli addetti di Genova Parcheggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe arretrate in arrivo, il Comune vuole fare cassa

GenovaToday è in caricamento