Strade e marciapiedi trappole, tre anziani in ospedale

Il Movimento 5 Stelle denuncia la situazione in cui si trovano strade e marciapiedi di Genova

«Molti gli episodi in più punti - dichiara il consigliere municipale Michele Colnaghi -. Via Buranello, via Giberti, via Giovanetti, piazza Modena. Un disastro! Quando è stata fatta la pavimentazione di via Buranello, ad esempio, che peraltro risale a pochi anni fa, con ogni probabilità è stata eseguita al risparmio: il lastricato sta già cedendo e il marciapiede è sempre più sconnesso. Una situazione che mette a rischio soprattutto gli anziani, che spesso inciampano e si fanno male. I cedimenti si stanno verificando in vari punti, ma ancora più frequentemente dove le vetture transitano per uscire o entrare in via Buranello. Stessa situazione un paio di settimane fa in via Gioberti dove, a causa di una buca peraltro più volte segnalata (invano visti gli sviluppi), una signora è inciampata finendo in ospedale. Analogo episodio all'intersezione con via Giovanetti».

«Oggi - prosegue Colnaghi -, si è verificato un altro episodio in piazza Modena: una signora di 71 anni è inciampata ed è finita allo Scassi con frattura del polso destro e molto probabilmente anche del setto nasale. Non solo bisogna risistemare urgentemente la pavimentazione di tutta la via, ma è fondamentale anche evitare che furgoni e macchine parcheggino sullo stesso come spesso accade. Auspichiamo poi che gli interventi di ripristino vengano eseguiti con materiali della stessa tipologia esistente e non con il solito asfalto».

«I tappeti rossi servono a coprire le buche e certamente non a provvedere a un'efficiente manutenzione dei marciapiedi e delle strade: abbiamo già denunciato più volte una situazione assurda che rende il cittadino un saltatore a ostacoli nella quotidianità. Ne va da sé che chiederemo meno tappeti rossi e più manutenzione delle strade», dichiara il consigliere comunale Stefano Giordano.

«Prima attenzione di un'amministrazione virtuosa per garantire sicurezza e benessere, è indirizzare la propria attenzione non su facili slogan e autoreferenzialità, ma sul recupero di risorse da investire sul decoro urbano, sulla cura del territorio nei minimi dettagli, delle strade e dei marciapiedi; sulla mobilità dolce e il trasporto pubblico; sull'aumento degli spazi urbani dedicati al verde a contrasto definitivo degli inquinanti e dell'avanzata del cemento, riportare al centro delle nostre politiche le piazze, i bar, i piccoli negozi», dichiara poi il consigliere regionale Marco De Ferrari.

«Tutti fatti - continua - già messi in pratica in tutti i comuni che amministriamo come MoVimento 5 Stelle, dove abbiamo risanato bilanci devastati dalla vecchia politica, riducendo gli sprechi (sempre troppi) e aumentando i servizi (sempre troppo pochi) ai cittadini. Solo così, mettendo al centro il cittadino, si può garantire vera sicurezza, benessere collettivo e aumentare, di conseguenza, la qualità della vita di ognuno di noi».

«Nella speranza che la Giunta provveda quanto prima a mettere mano alle evidenti criticità, il M5S e in particolare il consigliere Colnaghi che questa mattina ha chiamato i soccorsi in piazza Modena, colgono altresì l’occasione di augurare alla concittadina una pronta guarigione», concludono i pentastellati.

Potrebbe interessarti

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

  • Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

I più letti della settimana

  • Tragedia a Sampierdarena, 19enne muore cadendo nella tromba delle scale

  • Cade dalla finestra e precipita su nonna e nipote: tragedia a Castelletto

  • Schianto in A7: muore 19enne, gravissimi due amici

  • In Lungomare Canepa apre "Belin", il bar "autogrill" tutto genovese

  • Tragedia sul Monte Bianco: muore vigile del fuoco genovese, gravissimo collega

  • Spaccia in centro storico, Cassazione annulla arresto: «Vicoli hanno aiutato la polizia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento