Fusione Amt-Atp, la giunta stringe i tempi

In settimana sono in programma due commissioni consiliari sul tema e presto la delibera di giunta con gli indirizzi sulla fusione approderà in consiglio comunale. Che ruolo avrà Autoguidovie, già in Atp?

Sale la preoccupazione fra gli autisti di Amt per gli scenari connessi alla fusione con Atp. Questa settimana sono in programma due commissioni consiliari sul tema: la 'Territorio e politiche per lo sviluppo delle vallate' e quella per lo 'Sviluppo economico' si riuniranno fra il pomeriggio di martedì 24 e la mattina seguente.

L'attuale ordine del giorno del consiglio comunale di giovedì 26, invece, non prevede alcuna votazione sulla fusione. L'apprensione di alcuni autisti è relativa all'ingresso in Amt dei privati, già in Atp. La questione è un po' complessa e giova ricordare i passaggi precedenti.

Di una possibile fusione fra Amt e Atp si parla dal lontano 2012, ma i tempi non erano ancora maturi. Il 21 novembre 2017 il Consiglio comunale di Genova ha approvato la delibera della giunta Bucci sulla fusione tra Atp e Amt con l'incorporazione dell'azienda di trasporto pubblico provinciale in quella comunale.

Questo ha portato a una riduzione della partecipazione del Comune in Amt dal 100% all'86,16% per l'ingresso dei soci di Atp, e poi all'attuale 94,94% dopo l'aumento di capitale del 2018. Al contempo Atp è diventata società controllata da Amt al 51,54%. La quota restante è di Autoguidovie Italiane.

Giovedì scorso la delibera con gli indirizzi per la fusione è stata approvata in giunta e presto approderà in Consiglio comunale. Da parte loro i sindacati sono pronti a incontrare il sindaco per chiedere garanzie affinché Amt resti in mani pubbliche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 9 gennaio 2018 il vicesindaco di Genova e assessore alla Mobilità Stefano Balleari a Palazzo Tursi in Consiglio comunale, rispondendo ad una interrogazione di Enrico Pignone, aveva detto: «Non escludo a priori che un'azienda privata possa partecipare alla gara per l'affidamento del servizio di trasporto pubblico nella Città metropolitana di Genova, ma Amt e Atp saranno talmente efficaci e efficienti da vincerla, riducendo i costi e aumentando i ricavi». Ora alla mobilità c'è Matteo Campora, ma il cambio di assessore non significa per forza una linea differente.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus e affitto: cosa succede per inquilino e proprietario

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • Coronavirus, lo studio del fisico: «A Genova morti 7-8 volte superiori ai dati ufficiali»

  • Coronavirus: in Liguria 3.772 positivi e 595 morti. Scendono i ricoveri in terapia intensiva

  • Invasione di formiche in casa: come combatterla con metodi naturali senza uscire di casa

Torna su
GenovaToday è in caricamento