rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca Chiavari

Ragazzi intossicati a scuola, 17enne finisce all’ospedale

A Chiavari in via Castagnola, edificio evacuato e vigili del fuoco al lavoro per chiarire l'origine dei miasmi: tra le ipotesi anche una fialetta aperta dagli studenti per fare uno scherzo

Aria irrespirabile in una scuola di Chiavari ma per i vigili del fuoco nessuna fuga di gas. Potrebbe esserci uno scherzo all'origine dell'evacuazione della succursale dell'Istituto tecnico Caboto. Forse una fialetta urticante aperta nell'aula di informatica dove questa mattina, martedì 1 marzo, insegnanti e studenti hanno iniziato a tossire e ad accusare malori.

In via Castagnola è arrivato anche il 118 per ricoverare in codice giallo, all'ospedale di Lavagna, una studentessa di 17 anni: fativaca a respirare e aveva mal di testa, non è grave ma si è molto spaventata. Anche altri ragazzi hanno provato sintomi simili e sono stati, dunque, mandati a casa.

Inizialmente la squadra dei pompieri intervenuta è andata alla ricerca di fughe di gas ma il sopralluogo ha dato esito negativo. Da indagini svolte si è presunto, allora, che potesse esserci stato un accumulo di vapori di vernici dovuto a dei lavori svolte nei giorni scorsi. Sarà, però, aperta un'indagine interna all'istituto per capire se qualche studente può essere responsabile di quanto accaduto. La succursale lunedì aveva già visto otto classi del primo e secondo piano inagibili poiché allagate dalla rottura di un tubo del riscaldamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzi intossicati a scuola, 17enne finisce all’ospedale

GenovaToday è in caricamento