menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bomba in porto, terminate con successo le operazioni di disinnesco

Gli artificieri della Brigata Taurinense hanno dato il via alla bonifica questa mattina all'alba, per terminare intorno alle 11. Pochi i disagi, concentrati principalmente nell'area portuale

Si sono svolte senza alcun intoppo le operazioni di bonifica e disinnesco della bomba risalente alla Seconda Guerra Mondiale che il 3 febbraio scorso è stata trovata a calata Bettolo, nel porto di Genova.

La procedura è incominciata come da programma alle 5,30, dopo che la cosiddetta “danger zone” di 300 metri individuata dalla Prefettura insieme con forze dell’ordine e Autorità Portuale è stata sgomberata. Pochi i disagi nel corso delle operazioni, durate sino alle 11: interdizione del traffico aereo con qualche ritardo per i voli in arrivo al Cristoforo Colombo, dirottamento del traffico portuale sull’imboccatura a ponente e blocco di cellulare e tv con la disattivazione di ponti radio e ripetitori.

La bonifica è stata portata a termine dagli artificieri della Brigata Taurinense all’interno di una “camera di contenimento” dove l’ordigno è stato dapprima liberato delle spolette e poi tagliato in due per poi “consumare” l’esplosivo al suo interno con la combustione. La bomba, del peso di circa 225 kg, era stata sganciata da un aereo militare americano sul porto di Genova, dove era rimasta inesplosa sino al ritrovamento dello scorso 3 febbraio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

  • Costume e società

    Genova, quando i bambini andavano al mare con le "braghe redoggiae"

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento