menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sala operativa della Protezione civile

La sala operativa della Protezione civile

Allerta rossa conclusa, una cinquantina le frane

Nel comune di Genova sono trenta le strade chiuse. Al momento in Liguria risultano in totale 154 le persone evacuate e 800 quelle isolate

Alle 12 di domenica è terminata l'allerta meteo rossa sulla parte centrale della regione. Poi il genovesato è rimasto in allerta gialla fino alle 18. Confermato dunque il bollettino di sabato.

In mattinata si è tenuto un nuovo punto della situazione con gli ultimi aggiornamenti dalla sala operativa della Protezione Civile con il presidente della Regione Giovanni Toti, il sindaco Bucci, l'assessore Giampedrone e i previsori di Arpal. Il numero dei fronti di frana aperto sul territorio ammonta a una cinquantina. Toti ha detto di voler chiedere lo stato di emergenza. Unanime il ringraziamento verso chi ha lavorato senza sosta per tutta l'allerta.

In Liguria risultano in totale 154 le persone evacuate e 800 quelle isolate. Isolato a causa di una frana il comune di Stella. Si sta lavorando per ripristinare il transito a senso unico alternato sulla statale 334 che passa da Albisola; duecento le persone isolate. Sulla spiaggia di Riva Trigoso è crollata una porzione di un terrapieno a causa della mareggiata.

Nel comune di Genova sono trenta le strade chiuse. Gli interventi saranno cominciati subito in somma urgenza. Scuole aperte lunedì a Genova. Negli altri comuni i rispettivi sindaci stanno decidendo il da farsi in base alla situazione sul loro territorio di competenza.

Treni e autostrade

Per tutta la giornata di domenica si sono registrati rallentamenti sulla linea ferroviaria Genova-Ventimiglia dove, a causa delle forti mareggiate in corso che trasportano detriti sulla sede ferroviaria, è inibito l'utilizzo del binario tra Loano e Albenga in direzione Ventimiglia. I treni viaggiano quindi sull'unico binario disponibile con circolazione alternata, con ritardi.

Circolazione rallentata anche sulla linea Genova-Ovada-Acqui Terme, con velocità ridotta a 10 km/h tra Ovada e Prasco. In base all'evoluzione della situazione meteorologica, la circolazione dei treni lunedì potrebbe subire riduzioni.

Forti disagi sulle autostrade.

Previsioni meteo per la Liguria

Precipitazioni tra moderate e forti hanno interessato, nelle ultime 24 ore, soprattutto il centro Ponente. Le cumulate (dati aggiornati alle 10), in molte località hanno superato i 200 millimetri e in alcuni casi i 300. Nella zona A (Ponente regionale) si segnalano i 263.8 millimetri al Colle del Melogno (Sv) e i 227.6 a Onzo Ponterotto (Sv). Nella zona B (centro Ponente) 390 millimetri a Ellera Foglietto (Sv), 368.2 a Stella Santa Giustina (Sv), 351.8 a Lavagnola (Sv), 350.2 ad Alpicella (Sv), 328 a Santuario di Savona; in questa zona, per la provincia di Genova, 218.4 millimetri a Sciarborasca. Nei versanti padani di Ponente (zona D), 372.4 a Montenotte Inferiore (Sv), 358.4 a Urbe Vara Superiore(Sv), 347.2 a Piampaludo (Sv) mentre, in provincia di Genova, Prai (comune di Campo Ligure) ha raggiunto 204.8 millimetri. Nelle zone in cui si è già conclusa l’allerta da segnalare i 131.8 millimetri di Montoggio (Genova, zona E) e i 130.6 di Casale di Pignone (La Spezia, zona C).  Tra la serata di sabato e la scorsa notte le piogge, anche in ragione di uno stato di completa saturazione del terreno, hanno mantenuto i livelli dei corsi d’acqua intorno alle soglie di esondazione con problematiche nel savonese. Anche questa mattina le precipitazioni hanno rallentato la discesa dei livelli idrometrici sempre nel savonese. Da segnalare, inoltre, l'intensa mareggiata con moto ondoso andrà gradualmente diminuendo.

Nelle prossime ore avremo una progressiva attenuazione dei fenomeni anche se, dalla serata, un ritorno di aria umida dalla Pianura Padana potrà provocare nuove precipitazioni specie sui versanti padani della regione, in particolare quelli di Ponente. Un miglioramento più deciso delle condizioni meteorologiche è atteso per la giornata di domani.

Previsioni meteo di Arpal per domenica 24 novembre 2019

Progressiva attenuazione delle precipitazioni. Il permanere di un flusso umido meridionale manterrà deboli piogge sparse che assumeranno carattere diffuso dal pomeriggio nelle zone interne della regione. Sulla zona D si prevedono cumulate anche significative. Possibili isolati e brevi rovesci sulle zone ABD fino al primo pomeriggio. Venti settentrionali in rinforzo in serata tra forti e di burrasca, anche rafficati. Mare molto mosso in lento calo.

Previsioni meteo di Arpal per lunedì 25 novembre 2019

Nella notte deboli piogge a carattere diffuso nelle zone interne della regione; esaurimento in mattinata. Nelle prime ore della giornata venti settentrionali tra forti e di burrasca in attenuazione già nel corso della mattina. Mare localmente molto mosso a Ponente.

Previsioni meteo di Arpal per martedì 26 novembre 2019

Possibili locali piovaschi in serata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Crollo cimitero Camogli, il cronoprogramma dei lavori

  • Coronavirus

    Covid, in Liguria 248 nuovi positivi, 11 nuovi ospedalizzati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento