rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Certosa / Piazzale Bruno Palli

In arrivo 89 milioni per la riqualificazione della Valpolcevera

I fondi saranno spendibili in sette anni: ecco i progetti che si potranno realizzare

In arrivo da Roma 89 milioni per la rigenerazione urbana e la riqualificazione della Valpolcevera, nell'area soggetta ai lavori di Terzo valico, Nodo ferroviario e Parco del Campasso: questo è quanto contenuto nel decreto Infrastrutture in via di approvazione alla Camera.

I fondi saranno spendibili in sette anni e consentiranno la realizzazione di una serie di progetti come ad esempio la rinascita dell'area ex Fillea con la realizzazione di una nuova struttura di parcheggio coperta e di aree sportive e giardini nella parte superiore, la realizzazione di un nuovo polo scolastico, servizi sanitari e di socialità, insieme a un grande parco urbano e aree parcheggi, fino a una nuova pedonalizzazione nell'area ex officine Fs di piazza Facchini". Altri interventi, secondo le richieste del territorio, dovrebbero interessare anche Villa Pallavicini, il campo sportivo Torbella e via Vezzani nella zona di Rivarolo, oltre alla rigenerazione urbana lungo tutta la tratta ferroviaria di Fegino e Certosa.

A darne notizia, il consigliere regionale Pd Pippo Rossetti: "Le richieste di comitati e Municipio sono state esaudite, perché un insieme di opere infrastrutturali così impattante e costose non poteva non avere una compensazione con delle misure che le rendessero compatibili con la vita quotidiana delle persone".

Rossetti prosegue: "Il commissario straordinario Calogero Mauceri ha 90 giorni di tempo per avviare una convenzione tra il Comune di Genova, il ministero delle Infrastrutture e Rfi e visto che siamo di fronte a un processo di riqualificazione urbanistica di ampio respiro, chiediamo al sindaco l'immediata attivazione di un tavolo che coinvolga la popolazione e il Municipio, perché le trasformazioni in atto siano il più condivise possibili e non calate dall'alto. Il tempo per definire un progetto partecipato c'è, visto che gli 89 milioni sono stanziati da oggi al 2029. Una cifra che potrà permettere di ridare alla Valpolcevera quello che in questi anni gli è stato tolto. Inoltre, vista la trasformazione in atto, bisogna fare in modo che tutti i finanziamenti pubblici destinati a questa zona e i possibili fondi privati, diventino parte di un unico progetto, per evitare inutili dispersione di risorse e ottimizzare i risultati".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In arrivo 89 milioni per la riqualificazione della Valpolcevera

GenovaToday è in caricamento