Cronaca

25 Aprile, boom di turisti in Liguria e traffico intenso sulle autostrade

I tanti turisti che hanno preso d'assalto la regione per il ponte si sono rimessi in auto, causando inevitabimente qualche disagio alla circolazione soprattutto in autostrada. Ma il bilancio è positivo

Dopo un weekend lungo caratterizzato da un tempo “capriccioso”, ma tutto sommato clemente, sono stati tantissimi gli automobilisti che sin dal primo pomeriggio si sono messi in viaggio per fare ritorno a casa, con inevitabili conseguenze sul traffico soprattutto in autostrada.

Il picco si è verificato a Ponente, con una coda che intorno alle 19 era di oltre 40 km sull'Autofiori tra Andora e Savona in direzione Genova, mentre la situazione, alla stessa ora, era più tranquilla sia sulla A10 sia sull’A12, pur con code e rallentamenti dovuti al rientro dei tanti turisti che hanno preso d’assalto la Liguria per il ponte del 25 aprile. In particolare, sulla Genova Ventimiglia i maggiori disagi sono stati tra Varazze e Voltri e al bivio con la A26, mentre sull’A12 gli automobilisti sono rimasti imbottigliati tra Sestri Levante e il bivio con l’A7 verso Milano.

A Genova e provincia la situazione rimane invece sotto controllo, nonostante che la regione sia stata letteralmente invasa da turisti che, visto anche il tempo instabile, hanno approfittato dell’offerta culturale del capoluogo ligure visitando i musei aperti per la Festa della Liberazione, girovagando per i vicoli del centro storico e arrivando sino al Porto Antico, dove in tanti si sono messi in coda per vedere la città dall’alto del Bigo e per perdersi tra le vasche dell’Acquario. Stando ai dati diffusi da Federalberghi sono stati 7,4 milioni gli italiani che si sono messi in viaggio per il ponte del 25 Aprile, e in Liguria le strutture si sono riempite come da previsione nonostante la preoccupazione per il disastro ambientale provocato dalla rottura della condotto dall’oleodotto Iplom, che ha riversato migliaia di litri di petrolio nel Polcevera facendo temere per la sorte del mare.

Stando ai dati raccolti da Tursi, gli indici di occupazione degli alberghi hanno toccato il 100% in quasi tutti gli hotel da due a cinque stelle nelle notti di sabato 23 e domenica 24. Indici molto alti, dal 60 all’80%, sono stati registrati nella notte di venerdì 22 e buone indicazioni (fino al 70% di occupazione) in molti hotel del centro anche per la notte di lunedì 25. Tanti gli stranieri, oltre il 65% del totale, in maggioranza francesi e tedeschi, con importanti presenze anche da Spagna, Regno Unito, Usa e Russia. Un bilancio positivo che arriva al termine di un mese, e di in primo quadrimestre, in crescita dal punto di vista turistico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25 Aprile, boom di turisti in Liguria e traffico intenso sulle autostrade

GenovaToday è in caricamento