rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Attualità Pegli / Via Giuseppe Ungaretti

I volontari ripiantumano sul territorio gli alberi di Natale della tradizione genovese

Nei giorni scorsi sul sul monte Moro, domenica prossima toccherà a Pegli: verranno ripiantumati corbezzoli, allori e mirti comprati dai cittadini al posto degli abeti

Niente abeti, quest'anno, nelle case di diversi genovesi che hanno optato per una festa all'insegna dell'ecologia: i classici "alberi di Natale" per antonomasia quest'anno sono stati sostituiti - per iniziativa del gruppo A Thousand Trees Project - da arbusti autoctoni. Senza rinunciare alla tradizione.

Si tratta infatti di piante utilizzate per il Natale a Genova fin dall'antichità: corbezzolo, mirto, alloro, addobbate per il periodo delle feste e poi da ripiantumare sulle alture, nel terreno e con il clima più adatto alle loro condizioni, senza correre il rischio di farle morire. 

A Thousand Trees Project, in accordo con alcuni vivai, ha lanciato l'iniziativa: i cittadini potevano comprare le piante caratteristiche a prezzo calmierato, per poi ripiantumarle sulle alture una volta finite le feste (oppure riportarle al punto vendita lasciandole all'azione dei volontari). Il progetto, che l'anno scorso ha avuto successo nel levante dov'è stato lanciato, quest'anno è stato esteso a tutta la città. 

Una prima ripiantumazione è stata fatta dai volontari domenica 15 gennaio sul monte Moro, e domenica 22 gennaio tocca al ponente, con le piante che saranno messe a dimora nel parco di via Ungaretti gestito dall'associazione Semplicemente, onlus che dal 1994 promuove attività sociali per integrare persone con disabilità intellettive. Il tutto sempre su iniziativa di A Thousand Trees Project e poi, per il ponente, di Comitato Pegli Bene Comune e Garden Robiglio. Appuntamento alle 10 in via Ungaretti, a questo indirizzo

"Abbiamo già ricevuto decine di riscontri - racconta a GenovaToday Matteo Ciappina di A Thousand Trees Project - siamo contenti perché è un'azione ecologica e che incide direttamente sui territori in cui sono stati acquistati gli alberelli. Dopo essere state addobbate nelle case per le feste, queste piante effettivamente autoctone ritroveranno vita proprio sopra Genova, un'azione che va ad aggiungersi a tante altre ripiantumazioni che facciamo solitamente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I volontari ripiantumano sul territorio gli alberi di Natale della tradizione genovese

GenovaToday è in caricamento