menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Martino, Vanessa Agostini nuovo direttore dell’Unità Operativa Medicina Trasfusionale

Agostini ha svolto gran parte della sua attività, con ruoli crescenti di responsabilità, nell’ambito della Struttura Dipartimentale di Medicina Trasfusionale dell’Ospedale Bufalini di Cesena

L’Ospedale Policlinico San Martino ha un nuovo Direttore dell'Unità Operativa Medicina Trasfusionale: si tratta di Vanessa Agostini, che prenderà il posto di Paolo Strada, direttore dal 2005 e da quest’anno collocato a riposo.

Agostini, classe 1972, un diploma di specializzazione con lode in Ematologia, ha svolto gran parte della sua attività, con ruoli crescenti di responsabilità, nell’ambito della Struttura Dipartimentale di Medicina Trasfusionale dell’Ospedale Bufalini di Cesena e, a partire dal 2016, ha operato presso l’AUSL della Romagna in qualità di Direttore Dell’Unità Operativa Complessa Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, Cesena-Forlì/Officina Trasfusionale. È stata inoltre coordinatrice del sistema sangue e plasma dell’AUSL della Romagna.

«Le indubbie capacità tecnico professionali ed organizzative accertate dalla commissione di esame e la maggiore aderenza al profilo psicoattitudinale, manageriale e di leadership ottimale definito con il supporto degli esperti della Accademia per il Management Sanitario (AMAS) dell’Università degli Studi di Genova hanno motivato la scelta della Direzione Aziendale di assegnare l’incarico a Vanessa Agostini» commenta la Direzione Generale del San Martino in una nota stampa.

Il Centro Trasfusioni del San Martino era salito agli onori della cronaca nell'autunno 2018 per uno scandalo relativo ad uno scambio di sacche destinate al trapianto di midollo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento