Giardini Luzzati, vittoria per il Ce.Sto: concessione per altri 12 anni

Dopo mesi di trattative e migliaia di firme raccolte, la buona notizia: la cooperativa che ha trasformato l'area del centro storico in un punto di riferimento per tutti, dai giovani alle famiglie, può proseguire il suo lavoro

«Il buonsenso che prevale su tutto il resto». È stato riassunto così, con tono soddisfatto e liberatorio, l’epilogo della vicenda nata lo scorso luglio, quando dall’associazione Il Ce.Sto era partito l’appello per evitare che il progetto dei Giardini Luzzati - Spazio Comune arrivasse al termine insieme con il periodo di concessione dell’area del centro storico.

La buona notizia è arrivata a pochi giorni dalla fine dell’anno: dopo la procedura di evidenza pubblica del Comune, i Luzzati sono stati assegnati per altri 12 anni alla cooperativa, in modo da portare avanti quanto realizzato negli ultimi sette anni. 

L’assegnazione precedente scadeva a ottobre, e da Marco Montoli, presidente del Ce.Sto, già in estate era arrivato l’appello: un incontro con l’amministrazione del sindaco Marco Bucci non solo per capire in che direzione sarebbe andata con la scadenza, ma anche per fare finalmente chiarezza su questioni economiche irrisolte da tempo, come per esempio gli investimenti della cooperativa contro il canone chiesto dal Comune per l’occupazione dei Luzzati.

La situazione in bilico dei Luzzati aveva spinto migliaia di persone, tra cui anche personaggi del calibro del rettore Paolo Comanducci e del cardinale Angelo Bagnasco, a firmare la petizione online finalizzata a chiedere al sindaco risposte immediate e concrete, e a ottobre si era tenuto un primo incontro distensivo e risolutivo. A distanza di due mesi, finalmente, è «tempo di fare festa», come si legge sul sito dei Giardini, che nelle prossime settimane hanno in serbo moltissimi eventi per grandi e piccini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • «L'ho trovato, vedrai che non succederà più»: arrestato l'aggressore di Giuseppe Carbone

Torna su
GenovaToday è in caricamento