rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Attualità Centro Storico / Piazza San Giorgio

Ecocompattatori, Genova è la città italiana che ne ha di più: in centro storico uno per le lattine

Installato nei pressi della metro San Giorgio febbraio, consente di conferire anche contenitori in alluminio. La postazione più virtuosa è quella di piazza Paolo da Novi, alla Foce

Sono 13 gli ecocompattatori installati a Genova, numero che fa del capoluogo ligure la città italiana che può contare sul maggior numero di questi strumenti dedicati al conferimento dei rifiuti. E l’ultimo, installato in piazza San Giorgio, ha la particolarità di accettare anche le lattine di alluminio.

Gli ecocompattatori sono installati nell’ambito del progetto PlasTipremia, nato dalla collaborazione tra Amiu Genova, assessorato all’Ambiente del Comune di Genova, Corepla e Ilc, e quello del centro storico rientra nelle iniziative per il Piano Integrato per il Centro Storico-Caruggi.

Posizionato all’uscita della fermata della metropolitana San Giorgio permette la raccolta delle lattine in alluminio grazie alla collaborazione con il Cial-Consorzio imballaggi alluminio, e aumenta la possibilità di raccogliere più velocemente i punti per ottenere sconti e coupon dalla rete commerciale aderente al progetto PlasTiPremia, il progetto partito a novembre da Amiu Genova e Comune di Genova, in collaborazione con Ilc-Istituto ligure per il Consumo e Corepla-Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica.

I conferimenti alle macchine “PlasTiPremia”, in circa 4 mesi di attività, stanno per tagliare il traguardo della milionesima bottiglia raccolta. A febbraio è stato registrato un conferimento medio di 1.400 pezzi per ciascuna delle 12 macchine presenti nei 9 Municipi. A febbraio, si è confermata come postazione più virtuosa quella di piazza Paolo da Novi, alla Foce, con oltre 56.000 tra bottiglie e flaconi conferiti, seguita da due “new entry”: piazza Vittorio Veneto a Sampierdarena con circa 44.000 conferimenti, staccata di poco da piazza Galileo Ferraris a Marassi.

«Siamo molto soddisfatti per il grande successo riscontrato dagli ecocompattatori, distribuiti già in modo capillare nei Municipi e che saranno ancora implementati - ha detto martedì mattina l’assessore all’Ambiente del Comune di Genova, Matteo Campora - L’altissimo numero del materiale raccolto in questi primi mes, dimostra come il conferimento della plastica negli ecocompattatori si stia affermando come un’abitudine, una buona pratica apprezzata dai genovesi, grazie anche a un sistema premiante che aumenta la responsabilità sociale e la sensibilità nei confronti della raccolta differenziata. Il posizionamento della macchina in una zona ad alta frequentazione del Centro Storico, interessata anche da importanti flussi turistici in periodi di normalità, porterà questo nuovo ecocompattatore a numeri che si prevedono molto elevati con una ricaduta importante anche in termini di decoro della città vecchia».

«Dopo il successo della raccolta dei rifiuti ingombranti con l’Ecovan e il potenziamento degli Ecopunti ad accesso controllato facciamo un ulteriore passo in avanti per una sempre maggiore cura e pulizia del Centro Storico - ha aggiunto l’assessore al Centro Storico, Paola Bordilli - il piano pulizia è una parte strategica del progetto Caruggi e tutte le azioni che stiamo mettendo in campo sono finalizzate, non solo al contrasto del degrado, ma anche alla promozione di buone pratiche all’interno della città storica, che ha tutte le caratteristiche per diventare una vetrina della città e un’area dove sempre più persone decidano di vivere, trascorrere il proprio tempo libero e lavorare».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecocompattatori, Genova è la città italiana che ne ha di più: in centro storico uno per le lattine

GenovaToday è in caricamento