Coronavirus, ecco il nuovo modulo di auto-certificazione per gli spostamenti

Cambia ancora il modello da stampare, compilare e tenere con sé in caso di spostamenti. Necessaria l’indicazione dell’indirizzo di provenienza, sparisce la possibilità di spostarsi per rientrare al proprio domicilio

Nuovo modello di auto-certificazione per chi, in tempo di emergenza coronavirus e raccomandazione a restare in casa, deve comunque uscire e spostarsi.

Diffuso lunedì sera, il modulo è aggiornato per rispettare le ultime normative del governo, in linea con il decreto firmato il 22 marzo in cui si predispone la chiusura delle attività produttive non essenziali e si limitano le motivazioni per cui è possibile spostarsi tra diversi comuni.

Il principale cambiamento del modello (che trovate in fondo alla pagina, tra gli allegati) è che nelle cause di spostamento dal proprio Comune è stata individuata la “assoluta urgenza”. Sparisce dunque il carattere di “necessità” per spostarsi fuori dal proprio Comune, il che significa che, per esempio, se prima era contemplata l’ipotesi di spostarsi per fare la spesa all'esterno del proprio comune, con il nuovo modulo non è più consentito. 

Esclusa anche l’opzione del “rientro nel proprio domicilio o residenza”, motivazione per cui non è più consentito spostarsi tra comuni: ognuno deve restare dove si trova, anche se non è il proprio domicilio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel nuovo modulo va inoltre indicato l’indirizzo da cui è iniziato lo spostamento, e la destinazione.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus e affitto: cosa succede per inquilino e proprietario

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • Coronavirus, lo studio del fisico: «A Genova morti 7-8 volte superiori ai dati ufficiali»

  • Invasione di formiche in casa: come combatterla con metodi naturali senza uscire di casa

  • Festa in casa tra ragazzi, per sfuggire al controllo minorenne rischia di precipitare dal balcone

Torna su
GenovaToday è in caricamento