Coronavirus, la Germania mette la Liguria tra le zone a rischio

L'istituto Robert Koch di Berlino ha inserito la nostra regione e la Campania nell'elenco di quelle in cui è sconsigliato viaggiare e che obbligano alla quarantena

Dopo la Svizzera, è la Germania a mettere la Liguria nell’elenco delle zone a rischio per la pandemia da coronavirus.

L’istituto Robert Koch di Berlino ha inserito la nostra regione e la Campania tra le zone a maggior rischio, due regioni particolarmente amate dai turisti tedeschi soprattutto nel periodo autunnale.  

L'inserimento nella lista delle zone a rischio comporta che il ministero degli Esteri sconsiglia, a partire da sabato 17 ottobre, di intraprendere viaggi non necessari in quelle regioni, e che chi rientra in Germania dopo un soggiorno in Liguria e Campania deve necessariamente mettersi in quarantena per 14 giorni.

«Nelle regioni Campania e Liguria l'incidenza del Covid è superiore ai 50 contagi per 100.000 abitanti in una settimana e perciò sono incluse nelle zone a rischio" si legge sul sito internet del Ministero degli Esteri tedesco, che ha preso come riferimento i dati dell'agenzia europea Ecdc (European centre for disease prevention and control), scrive il ministero. 

Anche quasi tutta la Francia, l'Olanda e Malta sono inserite tra le zone ad alto rischio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

  • Bassetti: «Gli studi seri dimostrano che il plasma iperimmune è come non usare nulla»

  • Vaccino covid: come facciamo a sapere quando sarà il nostro turno e come saremo contattati

Torna su
GenovaToday è in caricamento