menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Febbre da “zona gialla”, weekend di passeggiate e controlli anche a Genova

Complice il bel tempo e l'annuncio che la regione sarebbe passata in giallo da lunedì, domenica tantissime persone hanno voluto trascorrere tempo all'aria aperta. Con qualche ripercussione sulla viabilità

Domenica all’insegna di gite e passeggiate in Liguria, con diverse segnalazioni e controlli da parte della polizia Locale per assembramenti e qualche ripercussione anche sulla viabilità.

Per raggiungere le alture e trascorrere qualche ora all’aria aperta, infatti, moltissimi genovesi hanno utilizzato la macchina, incolonnandosi lungo le strette strade per il Righi o per il monte Fasce e occupando poi tutti i parcheggi disponibili (e non).

vernazzola gente spiaggia

Diverse chiamate sono arrivate anche per la presenza di persone in spiaggia e sui lungomare, con controlli da parte di diverse pattuglie per verificare che fossero rispettate le distanze e che tutti indossassero correttamente la mascherina. Affollati corso Italia, la passeggiata di Nervi, il lungomare di Pegli, Boccadasse, e anche le spiagge, soprattutto quelle del levante. Scelti per la gita domenicale anche l’Acquedotto storico e il sentiero di Cassinelle, sopra Sestri Ponente, recentemente riqualificato.

«Domenica pomeriggio le pattuglie sono intervenute a Sant’Ilario, sullo Sperone, tra Boccadasse e Corso Italia, sul lungomare di Pegli - ha confermato l’assessore alla Sicurezza Giorgio Viale - In questi casi le pattuglie si occupano prevalentemente di disperdere e controllare».

Non si sono dunque registrati particolari problemi e da quanto si è potuto verificare non sono state elevate sanzioni, ma la presenza di tante persone a passeggio ha fatto scoppiare qualche polemica e i vigili sono dovuti intervenire soprattutto per questioni di viabilità. L’uscita, d’altronde, resta consentita in territorio comunale anche in zona arancione, e l’annuncio arrivato venerdì che la Liguria sarebbe passata in giallo a partire da lunedì, unita al bel tempo, sembra avere esercitato sui genovesi un effetto “placebo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento