Dopo Rapallo, anche ad Arenzano mascherine obbligatorie

Mascherine obbligatorie per tutti coloro che s recano all'interno di luoghi chiusi, come negozi, uffici o supermercati

Anche ad Arenzano, sulla scia dei provvedimenti presi a Rapallo, le mascherine diventano obbligatorie per tutti coloro che s recano all'interno di luoghi chiusi, come negozi, uffici o supermercati. L'ordinanza sindacale sarà efficace da lunedì 6 e fino al 13 aprile, almeno per il momento.

Lo ha reso noto il sindaco Luigi Gambino con un post pubblicato su Facebook. Tutte le persone che si recano all'interno di luoghi chiusi dovranno indossare mascherine protettive o loro surrogati (foulard, sciarpe e così via) sia all'interno dei locali sia quando si è all'esterno, in attesa. 

Durante la coda si dovrà rispettare la distanza di non meno di 2 metri tra una persona e l'altra.

«È comunque vivamente consigliato il loro utilizzo ogni qualvolta si esce di casa. La deroga alla sostituzione della mascherina con loro surrogati è concessa fino a quando, tra vendita privata e distribuzione pubblica, non sarà garantita la soddisfazione dell'intero fabbisogno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

  • Bassetti: «Gli studi seri dimostrano che il plasma iperimmune è come non usare nulla»

  • Vaccino covid: come facciamo a sapere quando sarà il nostro turno e come saremo contattati

Torna su
GenovaToday è in caricamento