Attualità Santo Stefano d'Aveto

Bandiere arancioni per un'accoglienza di qualità: due novità e quindici conferme in Liguria

Sono state assegnate ufficialmente dal Touring Club Italiano per il triennio 2021-2023 alle piccole località dell'entroterra (devono avere meno di 15mila abitanti) che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità

Nella giornata di mercoledì 14 luglio 021 sono state assegnate ufficialmente le Bandiere Arancioni del Touring Club Italiano per il triennio 2021-2023, 251 quelle confermate in Italia, 11 le new entry tra cui spiccano anche due liguri, Vallebona e Badalucco, che si aggiungono alle 15 che sono state confermate.

"Con due nuovi Comuni liguri che hanno ottenuto la bandiera arancione, Vallebona e Badalucco, facendo salire a 17 il numero totale dei vessilli ricevuti, la Liguria ottiene un grande risultato che va ad aggiungersi al primo posto in Italia per le bandiere blu. Segno dell’ottimo lavoro compiuto dai Comuni del nostro entroterra - ha commentato il presidente della Regione Giovanni Toti -  che hanno saputo valorizzarsi nell’ottica di un turismo sempre più destagionalizzato".

La Bandiera Arancione è pensata dal punto di vista del viaggiatore e della sua esperienza di visita: viene assegnata alle piccole località dell'entroterra (devono avere meno di 15mila abitanti) che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità. Il marchio ha una validità temporanea: ogni tre anni i Comuni devono ripresentare la candidatura ed essere sottoposti all’analisi del Touting Club Italiano che verifica la sussistenza degli standard previsti e garantisce così ai viaggiatori un costante monitoraggio della qualità dell’offerta turistica e alle amministrazioni uno stimolo al miglioramento continuo. In totale sono quindi 17 i Comuni che possono fregiarsi in Liguria del marchio di qualità per il turismo nell’entroterra ligure, ecco l'elenco completo.

Bandiere Arancioni della Liguria

Per Imperia

  • Airole
  • Apricale
  • Dolceacqua
  • Perinaldo
  • Pigna
  • Seborga
  • Triora
  • Badalucco
  • Vallebona.

Per la Spezia:

  • Brugnato
  • Castelnuovo Magra
  • Pignone, Varese Ligure

Per Savona:

  • Castelvecchio di Rocca Barbena
  • Sassello
  • Toirano

Per Genova:

  • Santo Stefano d’Aveto.

Bandiere Arancioni 2021, classifica regioni

  1. Piemonte, 40 borghi Bandiera Arancione
  2. Toscana, 38 
  3. Marche, 23
  4. Emilia Romagna, 21
  5. Lazio, 20
  6. Liguria, 17
  7. Lombardia, 16
  8. Puglia, 12
  9. Veneto, 11
  10. Umbria, 10
  11. Trentino Alto Adige, 8
  12. Friuli Venezia Giulia, 7
  13. Abruzzo, 7
  14. Sardegna, 7
  15. Calabria, 6
  16. Campania, 5
  17. Molise, 5
  18. Basilicata, 5
  19. Valle d'Aosta, 3
  20. Sicilia, 1

"Questo riconoscimento - spiega l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino - nasce per volontà di Regione Liguria in collaborazione con il Touring Club che poi lo ha portato in tutta Italia e viene attribuito ai Comuni che rispettano alcuni standard di qualità del territorio, dei prodotti e delle imprese per la valorizzazione turistica dell’entroterra. Questo marchio certifica non solo la bellezza di un borgo, ma anche la qualità della vita dell’intero territorio del comune e il rispetto delle tematiche ambientali. Un riconoscimento molto significativo e molto difficile da ottenere per un Comune che deve rispettare una molteplicità di criteri. Come Regione Liguria abbiamo sempre supportato i Comuni in modo da poter cogliere tutte le opportunità di farsi valutare per entrare nell’elenco e promuovere così la bellezza del nostro entroterra".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandiere arancioni per un'accoglienza di qualità: due novità e quindici conferme in Liguria

GenovaToday è in caricamento