rotate-mobile

VIDEO | Raccolta firme contro i depositi chimici a Sampierdarena. Colnaghi: "Pronti a scendere in piazza"

Il presidente del Municipio Centro Ovest Michele Colnaghi: "Giovedì consegneremo le nostre osservazioni e poi organizzeremo un'altra assemblea pubblica, questa volta in piazza, per coinvolgere un maggior numero di persone. Faremo il possibile per fermare questo progetto, ovviamente in maniera pacifica"

Prosegue per il secondo giorno consecutivo la raccolta firme lanciata dal presidente del Municipio Centro Ovest Michele Colnaghi contro il progetto che prevede lo spostamento dei depositi chimici Superba e Carmagnani nella zona portuale su ponte Somalia a Sampierdarena. Dopo la prima serata con oltre 500 persone in coda al Centro Civico Buranello, la raccolta è ripresa nella mattinata di mercoledì 15 dicembre 2021 e ancora una volta centinaia di residenti dei quartieri di San Teodoro e Sampierdarena si sono messi in coda per sottoscrivere un documento, redatto da legali e ingegneri ambientali, che sarà presentato nella giornata di giovedì con le osservazioni del Municipio approvate dalla seconda commissione nel tentativo di fermare il progetto. 

"Una risposta importante nella due giorni - commenta Colnaghi ai microfoni di Genova Today nella tarda mattinata di mercoledì - nella prima serata abbiamo raccolto circa 500 firme e oggi ne abbiamo già certificate altrettante, ma andremo avanti anche nel corso del pomeriggio e credo che alla fine saranno ben oltre il migliaio. Questa è una battaglia che tante persone della zona vogliono combattere, preoccupate per la propria salute e per quella dei propri figli, faremo il possibile per fermare questo progetto, ovviamente in maniera pacifica, questa raccolta firme serve per sottoscrivere le osservazioni che verranno presentate alla Capitaneria di Porto nella giornata di giovedì".

"Purtroppo i tempi sono molto stretti - aggiunge il presidente del Centro Ovest - l'annuncio è uscito in tempi brevissimi e ci siamo organizzati con degli avvocati e degli ingegneri ambientali che hanno prestato il loro tempo gratuitamente per cercare di fermare il progetto".

Nella serata di mercoledì 15 dicembre è atteso invece a Multedo un incontro organizzato dal Comitato Multedo per l'ambiente e aperto alla cittadinanza dove istituzioni politiche, amministrative e imprenditoriali e il sindaco di Genova Marco Bucci presenteranno proprio il programma di spostamento del polo petrolchimico. Il primo cittadino di Genova aveva partecipato anche all'assemblea pubblica che si era svolta a Sampierdarena spiegando il proprio punto di vista, cercando di fare chiarezza e di tranquillizzare i cittadini sui punti contestati che non convicono i residenti, ma era stato contestato e fischiato nell'esposizione del progetto. 

"A me sarebbe piaciuto andare ad ascoltare il sindaco all'incontro di Multedo - ha concluso Colnaghi - ma non sono stato invitato. Sono contento per i cittadini di Multedo che probabilmente si libereranno di questa servitù, noi ne abbiamo tantissime e quindi farebbe piacere anche a noi liberarci di qualcuna di queste. Stiamo comunque pianificando un'altra assemblea pubblica, questa volta in piazza, per consentire la partecipazione di un maggior numero di persone evitando i problemi legati al covid. Quindi distanziamento e informazione per tutti coloro che non sono ancora a conoscenza di quello che sta succedendo. In seguito ragioneremo sulla possibilità di organizzare anche una manifestazione, magari con l'anno nuovo".

Copyright 2021 Citynews

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Raccolta firme contro i depositi chimici a Sampierdarena. Colnaghi: "Pronti a scendere in piazza"

GenovaToday è in caricamento