rotate-mobile
Sampdoria

Sampdoria: tra Cassano e Icardi, sogni e paure blucerchiate

Dopo la prima vittoria da presidente della Sampdoria, Edoardo Garrone ha parlato delle future mosse di mercato dei blucerchiati. Cassano ha un ingaggio insostenibile mentre pare sempre più certa la partenza di Icardi. Inter e Napoli le favorite

Genova - Dopo la prima vittoria da presidente della Sampdoria, con tanto di dedica, Edoardo Garrone ha parlato delle future mosse di mercato dei blucerchiati. Contro il Parma è stato ancora una volta Mauro Icardi a regalare la vittoria ai suoi, ma ormai pare certa la partenza a fine stagione del gioiellino argentino.

La vendita di Icardi dovrebbe fruttare alla Samp una cifra intorno ai 15 milioni di euro, denaro da impiegare per dare solidità alla squadra. Ma quello che pare sempre più certo è che non ci sarà il ritorno di Antonio Cassano in blucerchiato.

«È impossibile», è tornato a dire l presidente della Samp, Edoardo Garrone, ai microfoni di Radio Sportiva. «Posso solo dire che noi abbiamo deciso di puntare sulla linea verde anche per un problema di gestione del monte ingaggi. Un giocatore come Cassano, che più volte è stato accostato alla Samp, ha veramente un ingaggio non sopportabile per noi. Considero il suo ritorno come un'opzione impossibile per noi».

Azione diplomatica o reale dichiarazione di intenti? Cassano, presente anche al funerale di Riccardo Garrone, ha famiglia a Genova e non ha mai fatto mistero del suo desiderio di tornare a vestire la maglia blucerchiata. Ma forse i recenti battibecchi con l'allenatore dell'Inter Andrea Stramaccioni hanno indotto Edoardo Garrone a chiudere ancora una volta la porta al pibe di Bari vecchia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sampdoria: tra Cassano e Icardi, sogni e paure blucerchiate

GenovaToday è in caricamento