menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ragno genovese sulle ceramiche vendute da "Radif" (credits: radif.it)

Il ragno genovese sulle ceramiche vendute da "Radif" (credits: radif.it)

Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

Nessun ragno vero: è un antico decoro che a Genova è molto utilizzato soprattutto per le ceramiche

Forse qualcuno di voi ha già sentito parlare del "ragno genovese", antichissima tradizione della nostra città. Ma che cos'è esattamente?

Niente paura, non si tratta di un ragno vero, magari di una fantasiosa specie diffusa solo nel capoluogo ligure: è un antico decoro che a Genova è molto utilizzato (o almeno, sicuramente lo era in passato) soprattutto per le ceramiche e secondariamente anche nel cucito. Dunque un tradizionale motivo ornamentale, anticamente realizzato a mano sulle ceramiche liguri utilizzando, rigorosamente, il blu su sfondo bianco, anche se con il tempo sono state adoperate anche altre tonalità, ma tutte accomunate da un dettaglio: la sobria eleganza. E dunque certamente l'antico ragno genovese in passato veniva utilizzato per i piatti che andavano a imbandire le tavole dei genovesi benestanti.

Non è un decoro così frequente da vedere, e chi non conosce la sua storia non può certamente intuire da sè che sia un "ragno", anche perché la forma non è così scontata e sembra piuttosto quella di un fiore. Sicuramente per trovarlo non bisogna andare nelle catene di prodotti per la casa, ma avventurarsi nei negozi storici e nelle botteghe di Genova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Liguria entra in zona arancione: cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento