rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Costume e società Sestri Levante

La prima cantina sottomarina al mondo è in Liguria: come è nato lo Spumante degli Abissi?

Lo chiamano il “vino degli abissi” ed è stato riconosciuto come “geniale innovazione” perfino dal New York Times. Ecco dove si trova la prima cantina sotto il livello del mare

L’idea di creare una cantina sotto il livello del mare è nata dalla mente di Pierluigi Lugano, non solo titolare delle Cantine Bisson di Chiavari, ma anche docente di storia dell’arte, amante del mare e appassionato di archeologia. Tutta l’impresa prende avvio nel 1978, anno in cui Lugano decide di abbandonare il mestiere da insegnante per dedicarsi al vino, fondando una cantina nel cuore del Tigullio. 

Acquista vigneti a Campegli, Trigoso, Verici, Volastra e Cinque Terre, con l’intento di dare il giusto riconoscimento ai vitigni del luogo. Nella sua Cantina Bisson si producono vini tipici del territorio, che lo spingono a tentare la produzione, con le uve autoctone, di uno spumante. Utilizza le uve tipiche del Tigullio, tra cui la Bianchetta, il Vermentino, il Pigato e il Cimixà, ma non trova un luogo adeguato dove andare a creare una cantina sotterranea, che mantenga temperature costanti e sia perennemente in penombra.

Così, nel 2009, dopo dieci anni di approfonditi studi, dà vita alla prima cantina al mondo in fondo al mare e battezza la linea di spumanti “Abissi”. Ispirandosi ai carichi derivanti da galeoni naufragati, sopravvissuti anche dopo centinaia di anni, decide di produrre il suo primo vino, per precisione uno spumante, e di metterlo ad affinare in fondo al mare. Con questo nuovo metodo le bottiglie, dopo essere state stivate in cassoni d’acciaio, vengono calate da sub esperti a 60 metri sotto il livello del mare e lasciate ad affinare fino a 30 mesi in mezzo ad alghe e pesci, a circa 15 gradi di temperatura. Il primo esperimento, nel maggio 2009, ha portato alla produzione di 6500 bottiglie, messe in vendita dopo due anni. Fino al 2015 la cantina era tra le acque del Parco Naturale di Portofino, oggi si trova a Riva Trigoso, nel comune di Sestri Levante e tra le sue etichette sottomarine si inseriscono: lo Spumante Metodo Classico Brut “Abissi” Bisson 2017, lo Spumante Pas Dosé Abissi Bisson 2016, lo Spumante Rosé Pas Dosé Abissi Bisson 2017. Il prezzo di vendita è relativamente contenuto, ma le peculiarità delle bottiglie le rendono uniche, trasformandole in veri e propri pezzi da collezione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La prima cantina sottomarina al mondo è in Liguria: come è nato lo Spumante degli Abissi?

GenovaToday è in caricamento