Sabato, 16 Ottobre 2021
Costume e società

Due nuove "bandiere arancioni" in Liguria: il riconoscimento del Touring Club Italiano ai borghi più belli

Badalucco e Vallebona sono state inserite tra le new entry: le motivazioni

Sono state assegnate quest'estate dal Touring Club Italiano le 262 "Bandiere Arancioni" del triennio 2021-2023. 251 sono state confermate a Comuni che già avevano ricevuto il marchio di qualità turistico-ambientale negli anni passati; 11 invece sono le località che lo ricevono per la prima volta, tra cui due 'new entry' in Liguria.

Sono 23 anni che il Touring attraverso l'iniziativa "Bandiere Arancioni" ha colto ed evidenziato il potenziale turistico dei piccoli centri dell’entroterra. Insieme a Regioni, Comuni e altre reti, ha contribuito a mutare radicalmente consapevolezza, percezione e modello di sviluppo dell’Italia interna, dei borghi e dei piccoli comuni, contribuendo ad evolverli da ambito marginale a destinazione di tendenza. 

Le nuove Bandiere Arancioni

Ecco le nuove Bandiere Arancioni:

  • in Piemonte, Canelli (AT), Castagnole delle Lanze (AT), Revello (CN), Rosignano Monferrato (AL), Susa (TO) e Trisobbio (AL)
  • in Lombardia, Ponti sul Mincio (MN)
  • in Umbria, Nocera Umbra (PG)
  • nel Lazio, Subiaco (RM) 
  • in Liguria, Badalucco (IM) e Vallebona (IM)

La "Bandiera Arancione" è pensata dal punto di vista del viaggiatore e della sua esperienza di visita: viene assegnata alle piccole località dell'entroterra (devono avere meno di 15mila abitanti) che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità. Il marchio ha una validità temporanea: ogni tre anni i Comuni devono ripresentare la candidatura ed essere sottoposti all’analisi del Touring Club Italiano che verifica la sussistenza degli standard previsti e garantisce così ai viaggiatori un costante monitoraggio della qualità dell’offerta turistica e alle amministrazioni uno stimolo al miglioramento continuo. 

Perché Badalucco e Vallebona: le motivazioni

Elisa, ghost visitor del Touring Club Italiano, spiega sul sito dell'ente che Badalucco "in un contesto paesaggistico di pregio, si distingue sia per il centro storico tipico, raccolto e vivace, grazie alla presenza di ristoranti e produttori, sia per il valore e la varietà degli attrattori. Il servizio di informazioni turistiche nel suo complesso è efficace e permette di scoprire al meglio le bellezze e le caratteristiche del territorio. Da segnalare infine la promozione delle risorse naturalistiche, enogastronomiche e artigianali".

Per quanto riguarda Vallebona, il ghost visitor Lorenzo fa sapere che "la località si distingue per il centro storico tipico, raccolto e contemporaneamente vivace, grazie alla presenza di ristoranti e negozi di prodotti tipici. I diversi sentieri sul territorio permettono di scoprire al meglio il contesto naturalistico di pregio nel quale il borgo è inserito. Il servizio di informazioni turistiche è inoltre efficace e permette di approfondire la conoscenza del territorio e delle sue peculiarità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due nuove "bandiere arancioni" in Liguria: il riconoscimento del Touring Club Italiano ai borghi più belli

GenovaToday è in caricamento