Costume e società

Basilico "spaziale": le piantine verdi crescono a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

L'astronauta giapponese Soichi Noguchi sta conducendo una serie di esperimenti sull'Iss: tra questi, la crescita delle inconfondibili foglioline per fare il pesto

Nei giorni in cui tanto si parla dell’arrivo della sonda Perseverance su Marte, nello spazio arriva anche… il basilico.

L’astronauta e scienziato giapponese Soichi Noguchi, in missione a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, ha infatti postato nei giorni corsi l’immagine di una piccola serra in cui crescono le inconfondibili piantine verdi tanto amate in Liguria.

Sono proprio foglioline di basilico, che - come spiega l’Osservatorio Astronomico di Genova - fanno parte di una serie di esperimenti finalizzati a studiare il comportamento delle piante in condizioni particolari come quelle che si possono trovare sulla Iss (International Space Station): «Vanno dritte verso la luce», è stato il commento dell’astronauta giapponese.

Inevitabile l’ironia dell’Osservatorio sullo #SpaceBasil, come è stato ribattezzato anche da Noguchi: «Noi, da bravi genovesi, aggiungiamo, per gustare due trenette con il pesto spaziali!»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basilico "spaziale": le piantine verdi crescono a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

GenovaToday è in caricamento