"Antigone" di Sofocle al Teatro della Corte

L'Antigone di Sofocle - in scena al Teatro della Corte dal 28 gennaio al 2 febbraio - è una donna simbolo: in nome di un sentimento morale si oppone a leggi arcaiche fondate sull’onore. Da un classico greco una lezione di contemporaneità.

Antigone, eterna ribelle: lei è la diversa, la donna eccezionale che agisce in nome di una giustizia umana che precede e supera le leggi. Antigone scatena la ribellione femminile. Lui, Creonte, re di Tebe, vuole la pace dopo la guerra civile. Sceglie di difendere la Ragion di Stato, contro ogni focolaio di rivolta. Creonte e Antigone si fronteggiano, si scontrano: la pietas e la legge, i giovani e gli adulti, l’anarchia e la Storia.

«La scelta di Antigone – scrive la regista Laura Sicignano – mi appare necessaria, qui e ora: affrontare il mito di una terra – la Sicilia – che si è nutrita di grecità e che si dibatte quotidianamente tra potere e strapotere, ribellione e anarchia, eroi del bene e del male, fiera di un’identità, frutto di una stratificazione di popoli. Per riflettere su questi temi e renderne l’universalità, miei compagni di viaggio sono un attore siciliano di tradizione classica – Sebastiano Lo Monaco – nei panni di Creonte, contrapposto ad una Antigone – Barbara Moselli – che pur provenendo da una scuola classica, si è mossa spesso nei teatri di frontiera… Il testo viene asciugato, l’azione e la relazione sono privilegiate rispetto alla dizione. La drammaturgia s’intreccia al suono e alla musica dal vivo. Lo spazio astratto e visionario richiama macerie di palazzi sventrati, evoca scenari mediorientali di guerra, tecnologia e miseria. Qui si contrappongono la parola del potere e quella della ribellione, la pietas dei giovani – che giunge agli estremi del cupio dissolvi – contro la Ragion di Stato degli adulti. I giovani di questa tragedia si immolano. Il vuoto dei padri inghiotte quello dei figli, in un vortice che implode davanti agli occhi del mondo. Tutti i personaggi invocano gli dèi, ma non arriverà alcun deus ex machina a riportare la pace».

Photo credits: teatronazionalegenova.it@Antonio Parrinello

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Ripartono le escursioni alla scoperta dei cavalli in libertà del Parco dell'Aveto

    • dal 31 maggio al 27 dicembre 2020
  • “Il contagio dell’arte”, mostra virtuale della galleria genovese Divulgarti

    • Gratis
    • dal 11 aprile al 31 luglio 2020
    • Divulgarti
  • Forest Bathing (con le misure di sicurezza) nella foresta del Monte Penna

    • solo oggi
    • 31 maggio 2020
    • Ritrovo al Rifugio Casermette del Monte Penna
  • Edoardo Sanguineti 2010-2020: a 10 anni dalla morte le iniziative online per ricordarlo

    • Gratis
    • dal 8 maggio al 10 giugno 2020
    • Internet
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    GenovaToday è in caricamento