Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Treni: entrano in servizio un altro Pop e un Rock

Con i due treni entrati in servizio oggi siamo arrivati a 5 'Rock' e 7 'Pop', che con gli altri 5 del tipo 'Jazz', fanno in tutto 17 convogli consegnati, dei 48 previsti entro il 2023

Sono entrati in servizio martedì 22 dicembre sulla rete regionale due nuovi treni, un 'Rock' e un 'Pop', consegnati da Trenitalia questa mattina alla presenza del presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e dell’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino. Prosegue così il rinnovamento della flotta in Liguria previsto dal contratto di servizio tra Regione e Trenitalia.

I Pop possono trasportare fino a circa 530 persone, con oltre 300 posti a sedere che salgono a 1.130 persone, con oltre 600 sedute per i Rock (attualmente le regole per limitare la diffusione del coronavirus permettono di utilizzarne solo la metà)   velocità massima di 160 km/h area passeggini, illuminazione a led, nuovo sistema di climatizzazione, prese usb e di corrente a 220V per ricaricare tablet e smartphone. A disposizione due postazioni dedicate ai diversamente abili collocate nelle immediate vicinanze delle porte di accesso e dei servizi igienici e sei posti bici con prese elettriche per ricaricare i modelli di nuova generazione.

Su ogni carrozza sono installate videocamere a circuito chiuso con riprese live per un viaggio in sicurezza e informazioni ai passeggeri su monitor di dimensioni doppie rispetto al passato. Inoltre i nuovi treni regionali sono riciclabili fino al 97% con una riduzione del 30% dei consumi energetici rispetto ai treni precedenti e offrono una sempre maggiore affidabilità (telediagnostica di serie).

«In un momento così difficile e delicato per il trasporto regionale è importante che non si fermi il piano di rinnovamento dei nostri treni così come l'abbiamo stabilito nel 2018 - ha detto il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti -. Con i due treni entrati in servizio oggi siamo arrivati a 5 'Rock' e 7 'Pop', che con gli altri 5 del tipo 'Jazz', fanno in tutto 17 convogli consegnati, dei 48 previsti entro il 2023. Sono treni all'avanguardia, comodi e funzionali, che hanno già mostrato di essere molto adatti alle esigenze di chi deve spostarsi ogni giorno in Liguria per lavoro o per qualsiasi altro motivo».

«Sono molto soddisfatto che oggi si sia fatto un altro passo per arrivare, entro la fine del 2023, ad avere in Liguria ben 48 treni di nuova generazione e di grande capienza dotati di tutti i dispositivi di sicurezza e di comfort sia per i passeggeri che per il personale viaggiante - ha detto l'assessore regionale ai trasporti Gianni Berrino – Per rendere più sicuro e piacevole il viaggio, su ogni carrozza sono presenti, ad esempio, videocamere di sorveglianza, prese usb e di corrente e un nuovo sistema di climatizzazione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni: entrano in servizio un altro Pop e un Rock

GenovaToday è in caricamento