rotate-mobile
Cronaca

"Negozio ebreo", scritta antisemita su una saracinesca a Marassi

La scritta è stata cancellata. Sul caso indaga la digos: sequestrate le immagini di videosorveglianza cittadina

Sopra la stella di Davide, sotto la scritta: "Negozio ebreo". 

Sconcerto, questa mattina, tra i residenti di Marassi che al risveglio hanno trovato una saracinesca in via Bertuccioni imbrattata con lo slogan antisemita. 

Le parole scritte a bomboletta spray gialla sulla serranda di una pasticceria sono state immediatamente cancellate. Non lo saranno le responsabilità. Sul caso indaga la digos che ha disposto il sequestro delle immagini di videosorveglianza cittadina per risalire ai responsabili. 

L'atto vandalico è stato compiuto nella notte, probabilmente poche ore dopo l'inizio dello Yom Kippur che quest'anno si celebra proprio tra il 4 e il 5 ottobre. Per gli ebrei rappresenta la festività più sacra: è simbolicamente 'Il giorno del pentimento' e si rifà a quello in cui Mosè scese dal monte Sinai con le Tavole della Legge.

"La diffusione della cultura ebraica è sempre più necessaria per fare sì che il rapporto degli ebrei con i non ebrei non si limiti a conoscenze individuali, superficiali e legati a stereotipi di tragica origine radicatisi nel tempo coltivati dall'ignoranza e dal razzismo e non sempre involontari e inconsapevoli", aveva detto la presidente della Comunità ebraica Raffaella Petraroli dopo la barzelletta antisemita raccontata dall'assessora Lorenza Rosso durante la Giornata Europea della Cultura Ebraica, lo scorso 18 settembre.

"Appena ho saputo del gesto indegno e intollerabile, la scritta apparsa nei giorni scorsi e subito rimossa dalla saracinesca del bellissimo negozio “Le sfumature del confetto” di via Bertuccioni ho voluto portare la solidarietà mia personale, del municipio Bassa Val Bisagno e del comune di Genova ai proprietari dell’attività commerciale del mio quartiere di Marassi. La mia solidarietà si estende a tutta la comunità ebraica genovese per questo vile gesto. Ringrazio anche in questa circostanza Roberta Toscano del civ Nel Cuore di Marassi per il supporto che ha dato ai suoi iscritti in un momento così particolare". Così Angelo Guidi presidente del municipio Bassa Val Bisagno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Negozio ebreo", scritta antisemita su una saracinesca a Marassi

GenovaToday è in caricamento