Cucciolo di capriolo precipita da un muraglione, salvato dai vigili del Fuoco

Grazie all'intervento di Gian Lorenzo Termanini delle guardie zoofile di Genova l'animale è stato trasportato nella clinica dell'Enpa a Campomorone

Deve aver fatto un volo di parecchi metri un cucciolo di capriolo salvato questa mattina, martedì 29 maggio, dalla guardia zoofila Gian Lorenzo Termanini con il supporto dei vigili del Fuoco. 

La chiamata è arrivata intorno alle 8 quando alcuni residenti hanno sentito dei lamenti provenire dal giardino e hanno visto il cucciolo, di appena una decina di gionri, immobile a terra e in grande sofferenza ai piedi di un muraglione in via Pellegrini nel quartiere di Sampierdarena.

Giunto sul posto Gian Lorenzo Termanini ha constato le condizioni del capriolo che si trovava in pericolo di vita non essendo stato più alimentato dalla sua mamma. In appoggio è arrivata una squadra dei vigili del Fuoco che grazie alle scale è salita sopra il muraglione alla ricerca della famiglia dell'animale ma senzo esito. Nel frattempo il cucciolo doveva essere curato per cui si è reso necessario il trasporto verso la clinica dell'Enpa a Campomorone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Covid, la ricerca delle università di Genova, Okinawa e Francia: «Il distanziamento non basta»

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Weekend in zona arancione: le regole su spostamenti, negozi e supermercati

Torna su
GenovaToday è in caricamento